Le parole di Cameron Norrie prima della finale con Basilashvili a Indian Wells



by   |  LETTURE 1198

Le parole di Cameron Norrie prima della finale con Basilashvili a Indian Wells

L’occasione della carriera. Cameron Norrie ha sconfitto il bulgaro Dimitrov e si è regalato l’opportunità di giocare un atto finale di un Atp Masters 1000. Il tennista inglese è stato abile a mettere sotto pressione il suo avversario, non in giornata di grazia, e regolarlo con un netto 6-2, 6-4.

Da testa di serie numero 21, si contenderà il titolo del Bnp Paribas Open col georgiano Basilashvili, altra grande sorpresa della competizione: sicuramente nessuno alla vigilia avrebbe pensato a una sfida fra di loro per il trionfo.

Finora, nella storia, nessun britannico ha mai vinto a Indian Wells. Ne è consapevole il 26enne nato in Sudafrica: ““Non ci penserò troppo, anche se è molto speciale. In questi due giorni ho giocato le partite più importanti della mia vita, quindi domani partirò pensando che questa finale sia il giorno più importante della mia carriera.

Spero di poter ripetere le stesse prestazioni. Non vedo l'ora che arrivi l’ora del match per sentire i nervi e la pressione” ha dichiarato in conferenza stampa, al termine della semifinale.

Le dichiarazioni di Norrie

Sicuro del bottino di 600 punti, con la possibilità di conquistarne altri 400, l’atleta è rientrato a tutti gli effetti nei giochi per le Finals, dato che ha praticamente agganciato Jannik Sinner e dunque non è lontano da Ruud e Hurkacz.

Il giocatore ha analizzato la sua gara: “Onestamente, non ho mai pensato a questo risultato. Mi sentivo molto nervoso quando sono andato a servire per vincere. Penso che le nuove palle mi abbiano un po’ aiutato, ma alla fine tutto è filato liscio” ha aggiunto.

Sul prossimo avversario: “Sarà un confronto incredibilmente duro, soprattutto contro un rivale che entra con molta fiducia. Colpisce alla grande la palla da entrambe le parti, si muove bene, è un grande atleta e può battere chiunque.

È un giocatore super pericoloso, sta servendo molto bene ed è molto produttivo col diritto. Sarà difficile, ma mi sento bene fisicamente e ho tanta voglia di raggiungere il traguardo” ha concluso.