Andrea Vavassori e Dustin Brown, un sodalizio sportivo sempre più vincente



by   |  LETTURE 1520

Andrea Vavassori e Dustin Brown, un sodalizio sportivo sempre più vincente

La neonata coppia di doppio formata da Andrea Vavassori e Dustin Brown ha già catturato l’attenzione dei media e degli appassionati di tennis. Il sodalizio tra i due è iniziato lo scorso otto settembre, quando entrambi hanno mostrato subito il loro potenziale battendo Jurgen Melzer e Gerald Melzer al primo turno del Challenger di Tulln.

Da quel momento i due non si sono mai separati e non hanno concesso nessuno set ai propri avversari. La connessione tra gli opposti che si attraggono ha infatti fruttato due successi Challenger, il primo a Tulln e il secondo a Napoli, e sembra non volersi spegnere.

La sensazione è che questo sia solo il punto di partenza di un viaggio destinato a cambiare le gerarchie anche presso i piani alti della classifica ATP di doppio. In un’intervista rilasciata ai profili social del New Tennis Poseidon, entrambi hanno confermato di essere molto affiatati e di pensare al futuro con ottimismo.

Vavassori-Brown, la nuova coppia di doppio è pronta a stupire

"Queste due settimane sono andate veramente molto bene. Abbiamo vissuto anche insieme la Bundesliga. Si è creato un rapporto umano molto forte, ringrazio Dustin perchè mi sta dando una mano anche nel singolare.

Mi ha supportato nei match che ho giocato a Napoli e Como. In Austria il livello era molto alto, abbiamo vinto contro coppie molto forti e poi a Napoli ci siamo trovati benissimo. E' una città splendida, è la prima volta che la vivo così" , ha spiegato Vavassori.

Esordio con l'Italia all'ATP Cup? Ho provato emozioni fortissime. E' stata una bellissima esperienza.Era una convocazione inaspettata. Avevamo una squadra fortissima con Berrettini, Fognini e Bolelli. Mi ha dato grandissima fiducia per continuare bene l'annata.

Sentire l'inno è stato speciale. Condividerlo con mio padre, che era con me in Australia. Spero un giorno di giocare anche in Davis" . Anche Brown è partito dalla nuova esperienza in doppio con Andrea e ha poi ricordato l'incredibile vittoria ottenuta a Wimbledon nel 2015 contro Rafael Nadal.

“ È molto bello e divertente sia in campo che fuori. Andrea è un ragazzo molto simpatico. Abbiamo giocato insieme in una partita di campionato in Bundesliga. Ci stiamo allenando molto insieme e penso che le cose stiano funzionando.

Abbiamo giocato il primo torneo insieme a Tulln. È stata dura, ma siamo riusciti a vincere senza perdere un set. Abbiamo organizzato questo Tour a Napoli ed è stato incredibile vincere di nuovo senza perdere set.

Dobbiamo solo continuare così e non vediamo l’ora di giocare. Vittoria contro Nadal a Wimbledon nel 2015? Ovviamente è stato uno dei migliori match della mia carriera, a parte quelli che gioco con Andrea( ride) .

È passato un po’ di tempo, quasi sette anni, ma è una di quelle partite che non dimentichi mai. So che è iniziata una sorta di nuova carriera. Anche se non gioco più in singolare, è qualcosa che non possono portarmi via. Ho avuto un’ottima carriera in singolare. Ora mi concentrerò sul doppio” . .