Raducanu, dal successo ottenuto agli US Open al prossimo importante torneo



by   |  LETTURE 1830

Raducanu, dal successo ottenuto agli US Open al prossimo importante torneo

Emma Raducanu è pronta a tornare in campo dopo il sorprendente successo ottenuto agli US Open. La giovane giocatrice britannica disputerà infatti il WTA 1000 di Indian Wells ed è stata sorteggiata nella parte bassa del tabellone.

Raducanu, che potrà beneficiare di un bye al primo turno, non è stata particolarmente fortunata e, in caso di vittoria contra vincente del match tra Maria Camila Osorio Serrano e Aliaksandra Sasnovich, potrebbe trovare già ai sedicesimi di finale l’ex numero uno del mondo Simona Halep.

La 18enne ha posto fine alla sua collaborazione con Andrew Richardson nonostante la vittoria degli US Open e questa settimana sarà seguita da Jeremy Bates, capo del tennis femminile della LTA.

Emma Raducanu: "Posso vincere il torneo di Indian Wells"

"Jeremy lavora nella sezione del tennis femminile alla LTA, quindi mentre si trova qui mi dà una mano.

Per il futuro valuterò con calma la scelta del mio coach, non prenderò nessuna decisione affrettata, voglio essere sicura di fare la scelta giusta" , ha spiegato la Raducanu nel corso della conferenza stampa pre-torneo.

"Ho molta fiducia dopo quello che ho ottenuto circa un mese fa a New York. So di essere piuttosto giovane, ma comunque sento di avere molta esperienza. Mi sento abbastanza a mio agio in campo. Cerco cose normali in un allenatore, davvero, qualcuno con cui andare d'accordo e che può aiutarmi quando le cose non vanno per il verso giusto.

Spero di continuare sulla stessa strada intrapresa agli US Open anche al WTA di Indian Wells. Posso lottare per il titolo. Sei cambiata? Non voglio cambiare nulla. Continuerò a giocare il mio tennis. Spero di essere il più continua possibile per vincere ancora.

Ho trascorso tre settimane molto belle a New York. Ho vissuto molte emozioni incredibili. Ora sono tornato ad allenarmi e non vedo l'ora di affrontare nuove sfide. " Photo Credit: Getty Images