Laver Cup, parla Jack Sock: “È sempre fantastico essere qui”



by   |  LETTURE 1616

Laver Cup, parla Jack Sock: “È sempre fantastico essere qui”

Manca ormai pochissimo all’inizio ufficiale della quarta edizione della Laver Cup, in scena questa volta a Boston, negli Stati Uniti. Creato nel 2017 per volere di Roger Federer e dell’ex campione Rod Laver, l’evento ha sempre visto trionfare il Team Europe: l’unica occasione in cui il Team World ha avuto la concreta opportunità di portare a casa il trofeo è stato due anni fa, quando la sfida si è conclusa con il punteggio di 13-11 a favore di Alexander Zverev e compagni.

Cancellata nel 2020 a causa della pandemia globale di Coronavirus, la Laver Cup è tornata ad essere disputata quest’anno e nel 2022 si giocherà invece a Londra, alla O2 Arena.

Le emozioni di Sock

Lo statunitense Jack Sock, nato nel 1992, è stato numero 8 del mondo nel 2017, stagione in cui è riuscito a partecipare alle ATP Finals londinesi.

In carriera ha raggiunto al massimo il quarto turno al Roland Garros e agli Us Open, oltre ad aver conquistato quattro titoli del circuito maggiore: Houston, Auckland, Delray Beach e il Masters 1000 di Parigi-Bercy quattro anni fa.

Presente a tutte le precedenti edizioni della Laver Cup, Sock vanta un bilancio complessivo di 8 vittorie e 4 sconfitte nella competizione, dove è stato impegnato soprattutto nel doppio. Presente anche quest’anno con il Team World ma nel ruolo di alternate, l’americano ha commentato in un’intervista pubblicata anche dal sito web Punto de Break le emozioni provate nel scendere in campo in nome del grande Rod Laver: “Il solo fatto di essere qui con questi ragazzi incredibili e di potermi allenare assieme a loro è già di per sé meraviglioso.

Volevo far parte in qualche modo della squadra, ho giocato altre volte e ora cercherò di aiutare il più possibile anche dall’esterno. Vivere questo ambiente è fantastico”. Precipitato nel ranking nel corso degli ultimi anni, Sock occupa attualmente il 164° posto della classifica mondiale ATP.

Assente a Boston lo svizzero Federer, che a causa di un nuovo intervento chirurgico tornerà in campo solo il prossimo anno. Photo Credit: Eurosport