La Raducanu dopo il successo: "Sono incredula, conquistare uno Slam è incredibile"



by   |  LETTURE 3107

La Raducanu dopo il successo: "Sono incredula, conquistare uno Slam è incredibile"

L'11 Settembre 2021 è destinato ad entrare a pieno titolo nella storia del tennis. La giovanissima tennista inglese Emma Raducanu ha conquistato, a soli 18 anni, un torneo dello Slam come gli Us Open. L'atleta britannica ha offerto un ottimo tennis, mostrando anche di essere forte mentalmente ed ha conquistato il suo primo Slam senza perdere neanche un set.

La Raducanu è la prima tennista britannica a vincere un titolo di tale importanza dai tempi di Virginia Wade nel 1977 ed è destinata ad avere le principali copertine sportive del suo paese. Al termine di questo torneo la Raducanu entra addirittura tra le prime 25 tenniste al mondo realizzando un balzo di oltre 100 posizioni in classifica.

Le parole in conferenza stampa

Emma ha parlato cosi al termine del match in conferenza stampa, partendo dalla sfida vinta contro la Fernandez: "Sapevo che sarebbe stata una sfida mllto difficile, Leylah ha disputato un torneo incredibile ed ha battuto diverse Top Ten, dovevo concentrarmi e restare attenta su ogni punto, sono orgogliosa di come sono riuscita a rimanere in gara per tutto il match.

Avevo sempre sognato di vincere uno Slam, ma conquistarlo è incredibile e non ci posso credere. Immaginavo questo da bambina, immaginavo non solo la vittoria ma anche come sarebbe arrivata ed il momento stesso. Se me lo avessero detto ad inizio torneo? Ovviamente non ci avrei creduto, Wimbledon era stata una grande esperienza dove ho raggiunto gli Ottavi e già pensavo fosse un risultato straordinario, però avevo fame e ho lavorato duramente, non avevo neanche tempo libero per me stessa ed in queste ultime settimane ho costruito questa vittoria.

Anche se non ho perso set ho affrontato tante avversità ed è stata davvero dura. Cosa succede ora? Ancora devo controllare il telefono, ci siamo solo godute il successo insieme al mio team, molte persone sono state qui con me e meritano anche loro tutto questo, hanno avuto tutti un ruolo importante.

Dopo il match ho fatto la solita routine, ora voglio solo assimilare bene questi momenti e non voglio pensare al futuro. Non ho alcuna pressione, ho solo 18 anni e sono libera. È cosi che ho giocato qui a NY e penso che continuerò a farlo"