Denis Shapovalov ci crede: “Adesso mi sento a mio agio negli Slam”



by   |  LETTURE 7084

Denis Shapovalov ci crede: “Adesso mi sento a mio agio negli Slam”

Dopo le premature sconfitte subite in quel di Gstaad, Toronto e Cincinnati, il numero 10 del mondo Denis Shapovalov è tornato alla vittoria a New York, in occasione degli Us Open, dove ha sconfitto Federico Delbonis e Roberto Carballes Baena, prenotando la sfida di terzo turno contro il sudafricano Lloyd Harris.

Le dichiarazioni di Shapovalov

Parlando dopo il suo ultimo match, come pubblicato da Punto de Break, Denis ha fatto riferimento ala sua sconfitta con Carballes Baena dello scorso anno al Roland Garros: “È chiaro che sia stata una partita molto complicata.

Ero già caduto contro di lui a Parigi, sapevo che sarebbe stata estremamente difficile. Ero pronto alla battaglia ed ero un po’ nervoso nel primo set, ma essere riuscito a vincerlo mi ha dato una spinta morale.

Ero molto vicino a perdere il primo parziale e questo mi ha dato fiducia, da lì in un certo senso mi sono liberato e sono riuscito ad alzare il mio gioco per tutto il match. È chiaro che sono molto felice, soprattutto per aver raggiunto la vittoria in tre set”.

Shapovalov ha aggiunto: “È ovvio che mi senta sempre più a mio agio. In generale New York è una città che mi ha sempre affascinato, mi sento sempre bene tutte le volte che torno. Dopo aver raggiunto qui i quarti di finale e la semifinale a Wimbledon, in un certo senso so affrontare meglio questi tornei dal punto di vista mentale, mi sento più a mio agio nel preparami per gli eventi importanti.

La verità è che amo entrare nella mia bolla, per così dire, andando giorno per giorno, partita per partita, raggiungendo i miei obiettivi. Lo trovo piuttosto eccitante e la verità è che sono sempre più desideroso di partecipare a questi grandi eventi”.

Infine, il canadese ha riassunto le sue prestazioni nel corso dell’ultimo anno: “Avendo già affrontato Carballes Baena al Roland Garros, sapevo che sarebbe stata una partita lunga e difficile. Per questo ho detto che sono contento di me stesso, perché sono riuscito a prevalere in tre set, poteva essere una partita davvero molto lunga.

Allo stesso tempo sono entrato in campo sapendo, in piena fiducia, di essere migliorato parecchio nell’ultimo anno. Ho sicuramente più fiducia, so che se ci sono momenti difficili devo continuare a lottare e rimanere in gioco”. Photo Credit: ATP Tour