Tsitsipas risponde a Murray: "Non ho infranto nessuna regola"



by   |  LETTURE 7474

Tsitsipas risponde a Murray: "Non ho infranto nessuna regola"

Grande vittoria al debutto agli Us Open per la testa di serie numero 3 del torneo Stefanos Tsitsipas. Il campione greco è stato ad un passo dall'eliminazione, ma ha reagito ed ha vinto in rimonta in cinque set su uno straordinario Andy Murray.

Al termine del match, più che della gara, si è discusso delle polemiche e del comportamento di Stefanos, reo di esser andato secondo Murray troppe volte in bagno o comunque ad usare 'trucchetti' per fermare il match.

In conferenza stampa dopo il match all'Arthur Ashe il greco ha spiegato le sue motivazioni difendendosi dagli attacchi avversari.

Le parole di Tsitsipas sulle critiche

Nel post gara il numero 3 al mondo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Per prima cosa, se deve dirmi qualcosa, sarebbe meglio dire queste cose tra noi.

Non credo di aver infranto nessuna regola, ho giocato secondo le regole e credo che dobbiamo solo chiarire parlandone tra noi. Non so come si sentono i miei rivali quando gioco ed onestamente non mi interessa. Semplicemente seguo il regolamento Atp e non ho nulla contro di lui.

Le pause in bagno troppo lunghe? Ho portato le mie cose in bagno per cambiarmi, è una cosa che faccio spesso e non so se ci sono regole a riguardo. Penso che in una gara di cinque set puoi andare due volte a cambiarti in bagno, sono cose che ho fatto in tutta la mia carriera e non vedo motivi che portino a problemi"

Riguardo il match Tsitsipas ha commentato: "Entrambi abbiamo giocato ad un grande livello e la gara è stata molto intensa. Sapevo che lui non si sarebbe arreso e lo rispetto come tennista. Il mio servizio mi ha aiutato nei momenti difficili e mi ha dato maggiore libertà mentale, è stata una gara importante dal punto di vista mentale e ci voleva tanta pazienza.

È molto stimolante vincere questi match, sono felice di aver vinto un match come questo e sono soddisfatto di aver portato a casa la vittoria. Momento chiave del match? Quando ho fatto il break nel quarto set sentivo che la mia fiducia staga crescendo e mi sentivo più libero, credo che quello è stato il momento chiave del match"