Camila Giorgi raggiunge la semifinale a Montreal: "Vi svelo il mio segreto"



by   |  LETTURE 4361

Camila Giorgi raggiunge la semifinale a Montreal: "Vi svelo il mio segreto"

Continua il momento magico della numero uno italiana Camila Giorgi. La numero 71 al mondo dopo aver offerto un'ottima prova alle Olimpiadi di Tokyo, sfiorando per certi versi la zona medaglia ed ha realizzato un vero e proprio exploit qui all'Omnium Banque National di Montreal dove questa notte ha battuto 6-4;7-6(2) la giovane americana Coco Gauff, testa di serie numero 15 del torneo.

Per la Giorgi è la prima semifinale in un Masters 1000 della sua carriera. Nel penultimo atto del torneo la tennista affronterà l'americana Jessica Pegula, in un incontro almeno sulla carta non impossibile.

Negli ultimi due mesi Camila ha offerto un grande tennis e sembra quasi essere tornata la tennista che tempo fa raggiunse la Top 30. Qui a Montreal prima di quest'anno la Giorgi non aveva mai raggiunto gli Ottavi di finale.

Contro la Gauff la tennista azzurra ha dominato legittimando il primo set ed ha rimontato uno svantaggio di 0-3 nel secondo, garantendosi la possibilità di servire per il match in due occasioni e chiudendo però direttamente al tiebreak.

Le parole della Giorgi in conferenza stampa

Nel post gara Camila Giorgi ha raccontato il match e svelato cosi le sue emozioni: "Penso di aver giocato una grande partita, sono stata molto continua nel corso del match ed ho offerto un gran livello.

Penso che sia una delle prime volte dove non ho avuto alcun stop e sto giocando tanti tornei senza fermarmi, è questa la chiave dei miei risultati. Penso di aver sempre avuto qualche problemino fisico, infortuni o cose piu leggere.

Ora non è cosi e finalmente riesco a fare il mio gioco senza problemi" I precedenti tra la Pegula e la Giorgi sono due e sono abbastanza lontani (uno nel 2019 ed uno addirittura nel 2012) ed in quelle occasioni l'americana, attuale numero 30 al mondo, vinse agevolmente in entrambi i casi.

Camila proverà questa volta a smentire questa situazione e provare cosi a raggiungere la sua prima finale in carriera in un Masters 1000, risultato che sarebbe eccezionale visto la situazione del tennis femminile negli ultimi anni del circuito.