Opelka avverte: “Il miglior tennis di Nick Kyrgios sta per arrivare”



by   |  LETTURE 4663

Opelka avverte: “Il miglior tennis di Nick Kyrgios sta per arrivare”

Ventisei anni compiuti lo scorso aprile, Nick Kyrgios è sicuramente uno dei giocatori più talentuosi degli ultimi anni. Malgrado le sue potenzialità, tuttavia, il tennista di Canberra non ha ancora raggiunto i traguardi più importanti: numero 13 del mondo cinque anni fa, ha raggiunto al massimo i quarti di finale in Australia e a Wimbledon.

Campione di sei trofei del circuito maggiore ATP, Nick ha anche disputato la finale di Cincinnati nel 2017 (battuto da Grigor Dimitrov in due set).

Opelka: “Mi aspettavo questo tipo di partita”

Uscito nella terza partita di Wimbledon e dopo aver vinto un unico match tra Atlanta e Washington, Kyrgios si è presentato nel tabellone principale del Masters 1000 di Toronto, dove ha perso subito contro Reilly Opelka con il punteggio di 4-6 7-6 6-4.

“La partita è andata come previsto”, ha detto l’americano dopo la sua vittoria, come pubblicato anche da Punto de Break. “Nick ha uno dei migliori servizi al mondo, il suo insieme di abilità è fuori discussione, ma restare fuori dal circuito per un po’ non ti rende le cose semplici, ci vuole del tempo.

So che il miglior tennis della sua stagione arriverà probabilmente con gli Us Open, per adesso continuerà a vivere questo piccolo incubo”. Classe 1997, Opelka vanta come miglior ranking il 31° posto della classifica mondiale, raggiunto un paio di anni fa.

In carriera non ha mai superato il terzo turno di un evento del Grand Slam, ma è stato in grado di conquistare i titoli di New York e Delray Beach tra il 2019 e il 2020. Opelka è al momento il secondo giocatore USA presente nel ranking ATP: classificato oggi al 32° posto, lo precede solo l’esperto John Isner in 30° posizione.

Seguono in top 100 Taylor Fritz (40°), Sebastian Korda (45°), Frances Tiafoe (52°), Tommy Paul (56°), Mackenzie McDonald (64°), Marcos Giron (66°), Sam Querrey (69°), Steve Johnson (78°), Tennys Sandgren (83°), Brandon Nakashima (87°), Denis Kudla (90°) e Jason Brooksby (99°). Photo Credit: The Straits Times