Le belle parole di Naomi Osaka dopo la vittoria a Tokyo



by   |  LETTURE 4368

Le belle parole di Naomi Osaka dopo la vittoria a Tokyo

Il nome di Naomi Osaka, da un po’ di tempo a questa parte, era legato non più al tennis quanto piuttosto a vicende extra-campo. Prima il contenzioso con gli organizzatori del Roland Garros, con conseguente decisione di cancellarsi dal torneo parigino.

Poi le polemiche con i giornalisti, al punto di dichiarare di voler evitare le loro domande per preservare la propria salute mentale. A causa delle vicissitudini appena descritte, la Osaka ha addirittura saltato anche Wimbledon.

Le Olimpiadi di Tokyo, a casa sua, sono state un ottimo traino per farla tornare in pista. Il suo esordio è stato vincente: battuta la cinese Saisai Zengh in due set (6-1, 6-4).

Osaka: “Mi sento di nuovo felice”

La giovane tennista giapponese, nelle interviste post-partita, è apparsa visibilmente risollevata e rasserenata, come da lei stessa ammesso: “Penso che la pausa che mi sono presa sia stata più che necessaria.Mi sento sollevata e di nuovo felice.Mai completamente concentrata sul tennis.

Giocare alle Olimpiadi è sempre stato il mio sogno.Mi sento di nuovo molto riposata e felice, anche con le domande dei giornalisti.Mi sento un po' pazza in questo momento.Non gioco dal Roland Garros, ci sono cose che ho sbagliato, ma penso di poter migliorare.Quando ho acceso la fiamma olimpica mi sono sentita super onorata.E ora sono solo molto felice di essere qui e di giocare”.

Al turno successivo, la Osaka ha trovato sulla propria strada verso un trionfo che sarebbe tanto importante per la sua carriera quanto speciale dal punto di vista umano la svizzera Viktorija Golubic, anch'ella superata brillantemente dalla talentuosa giocatrice giapponese in due set col punteggio di 6-3, 6-2.

Al terzo turno, da giocarsi domani, affronterà la ceca Markéta Vondroušová, finalista al Roland Garros nel 2019 a soli 20 anni (la prima teenager a riuscirci dopo Caroline Wozniacki agli Us Open del 2009) e semifinalista agli Australian Open nello stesso anno in doppio con la connazionale Barbora Strycova.