Pospisil alza la voce e analizza uno dei grandi problemi del tennis



by   |  LETTURE 2738

Pospisil alza la voce e analizza uno dei grandi problemi del tennis

Vasek Pospisil è sempre stato uno dei tennisti più attivi all’interno del Player Council e non è un caso che proprio lui, insieme a Novak Djokovic, abbia fondato la PTPA; l’organizzazione che gli ha poi impedito di fare ancora parte dell’importante Consiglio.

Il canadese ha sempre lottato per i diritti dei tennisti e tramite la Professional Tennis Players Association il suo obiettivo è proprio quello di ottenere una maggiore trasparenza da parte delle maggiori organizzazioni del tennis mondiale.

Ricordiamo che la PTPA è una nuova associazione indipendente dei tennisti professionisti creata per garantire il riconoscimento dei diritti, soprattutto a livello economico, ai giocatori meno fortunati e costretti ogni anno a lottare per pareggiare le spese.

Pospisil parla di uno dei grandi problemi del mondo del tennis

In un’intervista rilasciata al quotidiano australiano “The Age” , Pospisil è tornato a parlare di uno dei grandi problemi del tennis.

“Siamo di fronte a un sistema enorme. Se non sei tra i primi 100 della classifica, in pratica non guadagni" , ha spiegato il canadese. "Ci sono così tanti soldi nel tennis. La torta è enorme; ma la fetta che stiamo ottenendo no" .

Il messaggio lanciato da Pospisil è stato chiaro e mira a rivoluzionare il modo in cui l'ATP e i tornei del Grand Slam gestiscono gli introiti. Non è la prima volta che un tennista denuncia un sistema capace di arricchire molti a discapito di quella categoria di giocatori che troppo spesso non riesce a generare significative entrate.

Nel frattempo, Pospisil ha annunicato tramite i suoi profili social che non parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo. "A tutti i miei fan. Purtroppo ho deciso di non partecipare ai Giochi Olimpici di Tokyo quest'anno", ha scritto Pospisil su Twitter.

"Diversi fattori hanno fatto la propria parte in questa difficile decisione, tra cui una spalla destra dolorante" . Pospisil è solo uno dei tanti tennisti che per diversi motivi hanno scelto non di non volare verso Tokyo.