Félix Auger-Aliassime entusiasta per l’approdo ai quarti di finale



by   |  LETTURE 4057

Félix Auger-Aliassime entusiasta per l’approdo ai quarti di finale

Nato l’8 agosto del 2000, nello stesso giorno del veterano Roger Federer, il canadese Félix Auger-Aliassime aveva raggiunto al massimo gli ottavi di finale agli Australian Open della corrente stagione, dopo aver battuto Jannik Sinner, Bernard Tomic e Denis Shapovalov, fermato infine in rimonta da Karen Khachanov al quinto set.

Invece, a Wimbledon 2021, Félix è riuscito ad agganciare per la prima volta i quarti di finale in un torneo del Grand Slam grazie al successo ottenuto ai danni di Alexander Zverev, quarta testa di serie nel tabellone, con il punteggio di 6-4 7-6 3-6 3-6 6-4.

Il Canada avanza

Discutendo del match in conferenza stampa, come pubblicato anche dal sito Punto de Break, Alissime ha dichiarato: “La mia celebrazione è stata molto sincera e genuina perché si tratta di una grande pietra miliare per la mia carriera.

Vogliamo giocare bene negli eventi del Grand Slam e soprattutto a Wimbledon, che ha il sapore del mio preferito. Inoltre, bisogna tenere a mente il modo in cui è arrivata la vittoria: è stato un match con molti alti e bassi, in cui ho vinto i primi due set e poi la partita si è rovesciata, ho perso i due successivi e poi finalmente sono riuscito a lottare per vincere al quinto parziale.

Tutto questo l’ha resa più dolce e speciale”. Félix ha anche parlato del connazionale Denis Shapovalov, come lui per la prima volta nei quarti di finale a Londra: “Personalmente lo trovo fantastico, perché hai supporto dietro le tue spalle e ricevi messaggi di persone che ti hanno aiutato ad arrivare fin qui e questo significa molto.

Sento di restituire un po’ del loro aiuto. È un lavoro di squadra e il Paese è dietro di noi. Mi piace avere un supporto del genere. È stato sicuramente un grande giorno per il tennis canadese e spero che continui”.

Per quanto riguarda Matteo Berrettini, il suo prossimo rivale, Fèlix ha concluso: “L’altro giorno abbiamo visto insieme la partita tra Italia e Belgio degli Europei. Le nostre ragazze sono cugine e trascorrono molto tempo insieme.

È uno dei miei migliori amici sul circuito, oltre ad essere un’ottima persona. Mi trovo molto bene con lui. Inoltre, certe volte nella bolla ceniamo insieme e credo che entrambi abbiamo disputato un grande torneo fin’ora.

Saremo in grado di distinguere ciò che accade dentro e fuori dal campo. Sono due cose diverse”. Photo Credit: ATP Tour