Le parole di Matteo Berrettini dopo l'accesso al terzo turno di Wimbledon



by   |  LETTURE 3148

Le parole di Matteo Berrettini dopo l'accesso al terzo turno di Wimbledon

Continua la striscia positiva sull'erba del tennista italiano e testa di serie numero sette del torneo Matteo Berrettini che vince senza particolari patemi ed accede al terzo turno di Wimbledon. Il numero uno azzurro, vincitore anche al torneo del Queen's, ha battuto in tre set l'olandese Van De Zandschulp, sconfitto in poco più di due ore con il risultato di 6-3;6-4;7-6.

Così come nella gara con Pella del primo turno Matteo non ha offerto un gran tennis ma anche queste vittorie convincenti possono mostrare la qualità del tennista. Avversario non pericolosissimo neanche al terzo turno dove l'azzurro affronterà lo sloveno Bedene, vincitore in tre set sul giapponese Nishioka.

Dopo l'eliminazione di Tsitsipas e con l'assenza di Nadal, Matteo Berrettini è probabilmente insieme a Daniil Medvedev e Sascha Zverev il principale favorito per la parte bassa del tabellone per arrivare in finale.

Senza escludere totalmente il quarantenne Roger Federer, comunque ostacolo pericoloso su una superficie come l'erba.

Le parole di Berrettini dopo la vittoria

Dopo la vittoria al secondo turno Berrettini ha rilasciato brevi dichiarazioni in conferenza dove ha trattato della sua prestazione in campo.

Ecco le sue parole nello specifico: "Devo dire che non ho giocato il mio miglior tennis, anche se non ho neanche fatto una brutta partita, ho giocato contro un avversario di buon livello e l'ho battuto in tre set.

Vincere una partita del genere senza giocare il mio miglior tennis mi dà fiducia e so che posso giocare molto meglio. È positivo vincere e soprattutto senza consumare molte energie chiudendo il match in tre set"

Il calendario di Berrettini prevede un possibile Quarto contro il tennista tedesco Alexander Zverev, che, sebbene non è mai arrivato ai Quarti di finale in carriera a Wimbledon, è il favorito nella sua parte del tabellone.

Eventualmente Berrettini potrebbe affrontare in semifinale il numero due al mondo Daniil Medvedev, ovviamente sempre in caso di vittoria di quest'ultimo su tutti gli avversari, non ultimo lo svizzero Roger Federer.