Lorenzo Musetti spiega cosa non ha funzionato al debutto a Wimbledon



by   |  LETTURE 12121

Lorenzo Musetti spiega cosa non ha funzionato al debutto a Wimbledon

Lorenzo Musetti è una delle maggiori piacevole sorprese di questa stagione non solo per i colori italiani ma in tutto il mondo con il tennista carrarino che viene considerato tra le giovani promesse più interessanti del panorama mondiale.

L'azzurro, a causa di problematiche legate al diploma di maturità, non ha potuto affrontare la stagione sull'erba in pieno ed è arrivato direttamente a Wimbledon per giocare, trovando però subito un ostacolo molto pericoloso al primo turno.

Musetti è stato eliminato in tre set cadendo contro il polacco Hubert Hurkacz, vincitore con il risultato di 6-4;7-6;6-1 in poco meno di due ore di gioco. Musetti ha trovato difficoltà su questa nuova superficie ed ha provato a spiegare ai microfoni di Sky Sport i motivi di questa sconfitta.

Le parole di Musetti dopo Wimbledon

Dopo la sconfitta contro Hurkacz Musetti ha chiarito così i motivi della sconfitta: "Visto la maturità quest'anno la preparazione non è andata come pensavo e sono arrivato a Wimbledon senza giocare nessun torneo sull'erba.

Affrontavo un avversario ostico con un buon servizio, lui ha fatto davvero bene mentre io ero sottotono. Ha meritato la vittoria, su questa superficie il servizio fa la differenza e devo migliorare. Grazie alla battuta ha ribaltato il mio buon inizio, io ho trovato difficoltà sull'erba e non sono più riuscito a rientrare"

Sono risultati decisivi ai fini del match momenti chiave come il decimo game del primo set e soprattutto il primo game del secondo set dove Hurkacz ha mantenuto il servizio dopo aver annullato ben quattro palle break. Ora Musetti tornerà al lavoro in vista dei prossimi tornei per preparare al meglio la restante parte della stagione.

In questa stagione Lorenzo ha brillato al Roland Garros dove, a 19 anni, alla sua prima esperienza, ha raggiunto gli Ottavi di finale ed ha ottenuto come Best Ranking la 58 posizione in classifica venendo eliminato a Parigi dopo una battaglia durata cinque set contro il numero uno al mondo Novak Djokovic.