Davidovich Fokina è pronto a sfidare Alexander Zverev



by   |  LETTURE 4955

Davidovich Fokina è pronto a sfidare Alexander Zverev

Alejandro Davidovich Fokina rappresenta sicuramente una delle più grandi sorprese di questa 120ª edizione del Roland Garros. Il tennista spagnolo ha raggiunto per la prima volta in carriera i quarti di finale in un torneo del Grande Slam e domani tenterà l’impresa contro Alexander Zverev.

Le parole di Davidovich Fokina e Zverev “Sono state tante le emozione provate dopo aver battuto Delbonis. Sono stanco, è stata dura arrivare ai quarti di finale. Tutte le partite sono state lunghe, ma sono contento di tutto il lavoro che abbiamo fatto.

E ovviamente sono molto felice di aver raggiunto i quarti. Adesso voglio solo riposarmi e tutto quello che verrà sarà accettato. Fisicamente sto molto bene. Ho giocato partite cariche di tensione e tutto questo si sta accumulando.

Ora ho un giorno per riposarmi e per poter recuperare al 100% per martedì. Dal primo giorno a Parigi è stato come giocare in casa con questo pubblico. Tutte le persone hanno intonato più volte il mio nome.

Tutto questo ti fa dare di più. Ho ottenuto molti punti così, più energia per continuare a lottare e soffrire su ogni palla. Ho lavorato molto per essere qui, sono migliorato tanto nelle ultime settimane.

Tutto questo è inaspettato, ma allo stesso tempo ogni partita è diversa” . Zverev, da parte sua, ha spiegato: "Nel 2018 ho avuto la mia prima volta ai quarti di finale qui a Parigi, era tutto completamente diverso da ora.

Sono molto felice adesso ma a quei tempi ero ancora più felice visto che era la mia prima volta, ora non penso ai Quarti in particolare ma voglio e spero di andare ancora più avanti. Il match con Nishikori? Per essere alto mi muovo molto bene ed anzi credo che non ci siano molte persone nel circuito così alte che si muovano così bene.

Non ho letto bene il gioco di Kei all'inizio ma dopo aver giocato molto ho imparato certi schemi. Giocare bene e vincere aiuta, ora siamo rimasti gli ultimi 8 ed ogni avversario è temibile. Devo giocare nel migliore dei modi e non sarà affatto facile.

Davidovich Fokina? Ha vinto quattro gare qui, bisogna dargli i giusti meriti. Non puoi essere un cattivo giocatore se sei ai Quarti di finale di un torneo del Grande Slam. I tennisti italiani stanno facendo molto bene, soprattutto parlo di Jannik Sinner che per me, insieme a Carlos Alcaraz, è uno dei migliori talenti della sua generazione. Anche Musetti sta facendo bene e sta facendo passi importanti ma Jannik si distingue da tutti gli altri" .