Anche Daniil Medvedev sogna una statua in proprio onore



by   |  LETTURE 5121

Anche Daniil Medvedev sogna una statua in proprio onore

Di tutti gli eventi del Grand Slam, il Roland Garros di Parigi è sicuramente quello che va meno a genio al numero 2 del mondo Daniil Medvedev, che qui non ha mai vinto una singola partita. Il russo, finalista quest’anno agli Australian Open, ha conquistato solo 11 partite delle 31 disputate in totale sulla terra battuta, vale a dire il 35% circa.

Quello che più colpisce, tuttavia, è che non sia mai riuscito a portarne una a casa a Parigi: Daniil è stato qui sconfitto ininterrottamente al primo turno dal 2017 al 2020, vincendo solo quattro set complessivi.

Quest’anno esordirà contro l’imprevedibile talento kazako Aleksandr Bublik, in un match che si preannuncia già difficile e ricco di sorprese.

Medvedev parla della sua futura carriera

Intervistato come da abitudine prima dell’inizio ufficiale degli Open di Francia, il numero 2 ATP ha brevemente accennato alla nuova statua recentemente installata al Roland Garros in onore di Rafael Nadal: “Se riuscissi a conseguire dei grandi risultati sul campo, anche io potrei ricevere una statua in Russia.

Non mi sento ancora di meritarne una. Però sarei molto orgoglioso se, da qualche parte – in Russia o a Mosca – questo diventasse una realtà”. Dopo la sua positività al virus e la conseguente cancellazione dal ricco Masters 1000 di Monte Carlo, Daniil ha perso negli ottavi di finale di Madrid (battuto da Cristian Garin) e nella prima partita di Roma, sorpreso dal connazionale Aslan Karatsev in due set.

Medvedev è attualmente 5° nella Race to Turin, valevole per decretare gli otto giocatori che disputeranno le ATP Finals: è dietro a Stefanos Tsitsipas, Novak Djokovic, Andrey Rublev ed Alexander Zverev. Grande favorito a Parigi non potrà che essere lo spagnolo Rafael Nadal, che qui ha trionfato la bellezza di tredici volte.

Il maiorchino inizierà in suo percorso in Francia contro Alexei Popyrin e potrebbe vedersela già in semifinale con Djokovic. Detentrice del titolo femminile la giovane polacca Iga Swiatek, campionessa lo scorso anno su Sofia Kenin. Photo Credit: Eurosport