Barty ricorda il successo ottenuto al Roland Garros nel 2019



by   |  LETTURE 1831

Barty ricorda il successo ottenuto al Roland Garros nel 2019

Ashleigh Barty, in vantaggio 6-4, 2-1, si è ritirata ai quarti di finale degli Internazionali BNL d’Italia per un problema al braccio. La campionessa australiana, dopo l’accaduto, aveva spiegato: “Sono dispiaciuta, ma devo ascoltare io mio corpo.

Spero di tornare al massimo nelle prossime due settimane” . Quando ha parlato delle “prossime settimane” , il riferimento al Roland Garros era stato chiaro. La numero uno del mondo si è allenata nel corso degli ultimi giorni e nella conferenza stampa pre Roland Garros ha rassicurato tutti i suoi fan.

Le attuali condizioni della numero uno del mondo

“Mi sento bene, sono pronta per giocare. Penso che il ritiro di Roma sia stata una decisione molto saggia e importante. Ho preso quella scelta per raggiungere il Roland Garros al 100% .

Mi sono allenata come volevo, controllando ogni dettaglio negli ultimi dieci giorni, e tra qualche giorno farò il mio esordio. Sento già una forte emozione. Sembra passata una vita dalla vittoria ottenuta qui nel 2019.

Tornare a Parigi è speciale. È bello passeggiare di nuovo intorno allo Philippe-Chatrier e ricordare quei momenti. Ho avuto una preparazione tranquilla nel sud della Francia. Eravamo in un piccolo circolo; perfetto per me, quindi.

Potevamo fare quello che volevamo in campo: abbiamo controllato i carichi di lavoro e ci siamo assicurati che il mio corpo fosse al 100% . Aver gestito bene questa settimana è stata la chiave per prepararmi nel migliore dei modi.

Mi sento pronta per giocare al massimo” . Barty si è infine soffermata sulla gestione della pandemia e sul rapido cambio di superficie che si verificherà alla fine del Roland Garros con Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo.

“Non posso che essere grata di avere di nuovo l’opportunità di fare quello che più amo. Tutti i tornei stanno facendo un lavoro fantastico per garantire la massima sicurezza. Mi sono sempre sentita al sicuro in ogni luogo; ho sempre rispettato le regole e le linee guida che mi fornivano.

Non posso lamentarmi. È fantastico giocare di nuovo tutti questi eventi; inoltre ho avuto un ottimo inizi di stagione. Cambio di superfici? Sarà molto veloce, ma non è qualcosa di troppo strano per noi. Ogni anno abbiamo la sensazione che il cambio di superficie avvenga in maniera abbastanza veloce; quest’anno avremo anche una settimana in meno.

La verità è che non sono concentrata su questa cosa ora; l’obiettivo di tutti è fare bene al Roland Garros” .