Mouratoglou non ha dubbi: "Vincerà lui il Roland Garros"



by   |  LETTURE 7268

Mouratoglou non ha dubbi: "Vincerà lui il Roland Garros"

Rafael Nadal sarà il favorito assoluto al Roland Garros. Il campione spagnolo cercherà di fare ancora la storia sulla terra parigina, e questa volta significherebbe diventare il giocatore con più titoli dello Slam vinti nella storia del tennis.

Ricordiamo che Nadal è fermo a quota 20 Major insieme a Roger Federer, mentre Novak Djokovic ha vinto quest’anno agli Australian Open il suo diciottesimo Slam. Patrick Mouratoglou ha parlato proprio della prossima edizione del Roland Garros in un’intervista rilasciata a Sky Sports.

Mouratoglou sulla prossima ediizone del Roland Garros

“Ogni anno, quando mi chiedono del Roland Garros, do la stessa risposta. Dico: ‘ L’unica cosa che non sappiamo quando inizia il Roland Garros è con chi giocherà Nadal in finale.

Tutto il resto, lo sappiamo. Rafa sa che per vincere uno Slam ha bisogno di vincere prima qualche altro torneo, è sempre stato così. Per questo aver vinto a Roma, e proprio contro Djokovic, lo rende automaticamente l’unico favorito per il torneo“.

L'allenatore francese ha infine parlato del recupero di Roger Federer e delle possibilità di vederlo ancora vincere nei palcoscenici più importanti del tennis mondiale. "Ha avuto un lungo infortunio, che però è stato più duraturo di quel che ci si aspettava.

Quest’anno compirà 40 anni. Può solo concentrarsi sugli Slam, rendendo la sua preparazione completamente focalizzata per darsi le migliori possibilità. E’ corretto concentrarsi su Wimbledon, poi sugli altri Slam e infine sul Roland Garros, dove non ha alcuna speranza di arrivare in fondo“ .

Nadal ha invece cosi parlato del suo prossimo impegno. "Il giorno in cui non sentirò pressione credo che sarà giunto il momento di ritirarmi. Senza quel tipo di emozione è difficile per me giocare al massimo livello, si tratta di una persone personale visto che voglio giocare bene e so le cose sono difficili da raggiungere. Spero di avere l'opportunità di giocare ancora il mio tennis per molto tempo e restare competitivo" .