Diego Schwartzman parla dopo l'ennesima sconfitta e racconta il suo momento



by   |  LETTURE 2719

Diego Schwartzman parla dopo l'ennesima sconfitta e racconta il suo momento

Non è un momento semplice per il tennista argentino Diego Schwartzman. Il Top Ten sudamericano arriverà al Roland Garros 2021 con meno gare del previsto complice una serie di sconfitte, forse anche inaspettate.

L'ultima è arrivata nella giornata di ieri dove Diego ha perso abbastanza nettamente contro l'esperto francese Richard Gasquet; match concluso in due set e senza alcuna lotta con il sudamericano che è apparso spento.

Sono in tanti a chiedersi cosa stia succedendo con il numero uno sudamericano al mondo. Schwartzman è apparso spento ed arrabbiato e ad un certo punto ha rotto la racchetta con rabbia. Partendo da quell'episodio Diego ha rivelato: "Mi dispiace sia per gli organizzatori del torneo che per tutti quelli che guardavano da casa, non mi piace nulla ed erano passati tre anni dall'ultima volta che avevo rotto una racchetta.

Avevo detto che non sarebbe più successo, ma la verità è che avevo tanta rabbia dentro ed in fondo ho giocato meglio dopo quel gesto. Ho fatto qualche game dove ho ritrovato parzialmente il mio livello e avevo buone sensazioni ma la realtà è che le mie aspettative in queste ultime settimane non si sono avverare, è andato tutto male.

Sto giocando male e giocando così è davvero difficile vincere"

Le parole di Schwartzman sul suo declino

Parlando di questo suo momento il tennista argentino ha commentato così: "Mi sono allenato ed ho fatto tutto il possibile per provare ad essere come negli ultimi anni, vincendo magari nuovamente partite.

Per me è complicato però e sono entrato in una situazione da cui è difficile uscire, alla fine la situazione è sempre la stessa ed io finisco per perdere. Continuerò a lavorare e spero che torni il mio livello di gioco.

Il tour finora è andato in maniera pessima e la situazione sta peggiorando" La sconfitta con Gasquet? "Richard è un gran tennista, uno dei migliori della storia della Francia e fin da giovane aveva un gran talento.

Con il passare degli anni ha però qualche posizione, ha avuto anche qualche problema fisico ma comunque è un grande tennista e sapeva cosa fare, gli è bastato essere solido e fare pochi errori, io ero in giornata no ed ho fatto il resto.

Questa è una serie negativa, sto giocando molto male ma spero di ripartire ai miei livelli. Sto bene fisicamente e spero che al Roland Garros le cose vadano meglio"