Tsitsipas, dalla vittoria contro Berrettini alla prossima sfida con Djokovic



by   |  LETTURE 1474

Tsitsipas, dalla vittoria contro Berrettini alla prossima sfida con Djokovic

Stefanos Tsitsipas si è aggiudicato uno degli ottavi di finale più interessanti degli Internazionali BNL d’Italia. Il tennista greco ha mostrato tutti i progressi fatti negli ultimi mesi e, nonostante l’ottima prestazione di Matteo Berrettini, è riuscito a chiudera l'incontro in due set.

Il primo parziale è stato molto lottato e si è risolto solo al tie-break. Nel secondo, invece, l’azzurro non ha più contenuto l’esplosività di Tsitsipas e ha subito un sonoro 6-2.

Tsitsipas, dalla vittoria su Berrettini alla prossima sfida con Djokovic

“Matteo mi ha messo molta pressione con il suo servizio.

È stato molto preciso e accurato; è stata la parte più difficile della partita di oggi” , ha spiegato Tsitsipas subito dopo la vittoria. “Nel tie-break ho trovato il mio footwork che mi ha aiutato a trasformare il mio gioco e a sentirmi più a mio agio durante gli scambi.

Sono felice della mia prestazione. Ho combattuto come faccio sempre e non mi sono mai arreso. Ho intravisto le mie opportunità e lo ho sfruttate” . Ai quarti di finale, Tsitsipas affronterà il 18 volte campione Slam Novak Djokovic per la settima volta in carriera.

Il serbo lo ha battuto quattro volte e l’ultimo precedente sulla terra risale alla semifinale del Roland Garros, vinta proprio da Djokovic al quinto set. Le uniche due vittorie di Tsitsipas sono invece arrivate sul cemento: la prima al Canada Open, la seconda al Masters 1000 di Shanghai.

“Djokovic ha vinto questo torneo molte volte. Mi aspetto solo di entrare bene in campo e trovare la mia migliore prestazione. Novak gioca bene su tutte le superfici. Ci siamo affrontati l’ultima volta a Parigi; questa partita mi dà l’opportunità di fare meglio.

Spero di poter giocare lo stesso tennis delle settimane precedenti e di rappresentare una sfida per lui” . Ricordiamo che Djokovic ha sconfitto senza nessun problema lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina nel primo match di giornata sul Campo Centrale.