Alexander Zverev spiega le differenze tra Berrettini con Nadal e Thiem



by   |  LETTURE 7294

Alexander Zverev spiega le differenze tra Berrettini con Nadal e Thiem

Dopo la vittoria di Acapulco Alexander Zverev vince anche il Mutua Madrid Open, il suo primo Masters 1000 del 2021 ed il quarto della carriera, il quindicesimo torneo nonostante una giovanissima età. Una vittoria meritatissima con il tedesco che ha battuto ben tre Top Ten, non solo l'italiano Matteo Berrettini in finale ma forse soprattutto le due vittorie precedenti, arrivate in maniera abbastanza netta, contro Rafael Nadal e Dominic Thiem, probabilmente i due migliori tennisti del circuito su terra battuta.

In conferenza il tedesco è apparso raggiante ma soprattutto affamato, non volle fermarsi ma anzi già ha la testa ad altri tornei, lavorare al meglio in vista del Roland Garros, uno dei suoi principali obiettivi stagionali.

Le parole di Zverev in conferenza

Il tennista tedesco ha parlato riguardo la sfida contro Berrettini ed in generale dell'intera settimana: "È stata una settimana davvero fantastica per me, Matteo è stato un avversario estremamente difficile per me e sicuramente nuovo.

Nel torneo non avevo affrontato nessuno con un gioco simile a lui e tirava colpi anche a 235 chilometri orari, era molto diverso rispetto alle sfide contro Nadal e Thiem, loro due sono i migliori sulla terra battuta ma contro Berrettini era difficile rispondere e mettere la pallina in gioco, poi contro colpi così pesanti era difficile essere profondi.

Dopo la sua vittoria nel primo set la situazione era davvero dura, ma sono contento di aver vinto. La classifica Race? Sinceramente non mi interessa e non so dove mi trovo, ma ho appena vinto il mio quarto Masters 1000 e questo conta.

Questa felicità dura poco, ora testa a Roma. Mancano ancora tanti tornei. Questo trionfo è estremamente importante, penso che devo fare bene nel circuito sulla terra battuta e devo fare bene al Roland Garros. Questa vittoria alla lunga mi sarà molto utile e non vedo l'ora che arrivino le prossime settimane.

L'altezza del campo di Madrid è qualcosa che mi ha aiutato, penso che anche per Berrettini valga lo stesso, queste condizioni aiutano o danneggiano determinati tennisti. Purtroppo però alla fine ho comunque perso un set"

Al termine della conferenza Zverev si è lamentato perché dalla stampa tedesca non è arrivata nessuna domanda e l'atleta ha dichiarato: "Ho appena vinto un Masters 1000 e non mi arriva nessuna domanda? Ai tedeschi non importa davvero nulla di me"