Il sogno olimpico di Simona Halep



by   |  LETTURE 2076

Il sogno olimpico di Simona Halep

Il 2021 di Simona Halep è iniziato con i quarti di finale raggiunti al WTA 500 di Melbourne e agli Australian Open, dove ha perso rispettivamente contro Ekaterina Alexandrova e Serena Williams. Nel primo torneo disputato sulla terra( Stoccarda, ndr) , invece, l’attuale numero tre del mondo si è spinta fino alle semifinali e ha perso solo contro un’ottima Aryna Sabalenka.

In un’intervista esclusiva alla Gazzetta dello Sport, Halep ha parlato dei suoi obiettivi futuri e del sogno olimpico.

Il sogno di Simona Halep

“Il dolore che mi ha impedito di giocare contro l’Italia in Billie Jean Cup per fortuna è passato.

Ora non vedo l’ora di godermi queste settimane, finalmente libera da problemi fisici. Di sicuro non vedevo l’ora di tornare in campo. Madrid e Roma sono tornei a cui sono davvero molto legata, per l’ambiente, per i ricordi e per i tanti tifosi che mi seguono con affetto.

Ci sono tantissimi romeni sia qui in Spagna che da voi a Roma e per me questi due tornei sono una seconda casa. Olimpiadi? Sicuramente è l’obiettivo prioritario di questa stagione. Ci tengo molto e spero che tutto possa svolgersi regolarmente, voglio portare una medaglia alla Romania" .

Halep è stata una delle prime tenniste a promuovere la campagna vaccinale. "Sì credo che sia una cosa importante, anche se dal punto di vista della bolla cambia poco. Mi fa molto piacere che sia Wta che Atp si stiano impegnando a dare la possibilità agli atleti di vaccinarsi durante i tornei.

Cosa ne penso delle bolle nel mondo del tennis? Di solito quando sono ai tornei amo andare in giro per la città, passeggiare, andare a godermi le prelibatezze della cucina. Stare nella bolla è un po’ pesante, possiamo parlare tra colleghe ma nient’altro.

Però possiamo giocare e penso che sia questa la cosa più importante” . Ricordiamo che Halep giocherà questa settimana il torneo di Madrid e farà il suo esordio contro la spagnola Sara Sorribes Tormo.