L’ATP di Andrea Gaudenzi apre ad un’idea rivoluzionaria



by   |  LETTURE 4791

L’ATP di Andrea Gaudenzi apre ad un’idea rivoluzionaria

Il quarantottenne originario di Faenza Andrea Gaudenzi è stato numero 18 del mondo nel febbraio del 1995. In carriera ha vinto tre titoli del circuito maggiore: Casablanca, Sankt Poelten e Bastad, ma ha raggiunto la finale anche in altri sei eventi ATP e disputato gli ottavi di finale al Roland Garros 1998, sconfitto da Goran Ivanisevic al quarto set.

Ritiratosi nel 2003, Gaudenzi ricopre dal 1 gennaio 2020 la carica di presidente dell’Association Tennis Professionals.

Gaudenzi: “Ho fatto la mia proposta”

Nel corso di un lungo ed esaustivo intervento concesso al The Times, l’italiano ha parlato delle numerose difficoltà vissute dal circuito durante la pandemia e della possibilità, senza precedenti nella storia del nostro sport, di organizzare un evento Masters 1000 su erba: “Personalmente, a me piacerebbe avere un torneo Masters 1000 su erba nella settimana del Queen’s e di Halle, è qualcosa che ho già proposto alle parti interessate e al resto della direzione dell’ATP.

Mi piace la prospettiva di un forte Masters 1000 che faccia da filo conduttore per arrivare a Wimbledon. Abbiamo un Grand Slam sull’erba ma non un Masters 1000, perciò è un argomento che dovrà essere discusso.

Potrebbe essere una buona opportunità per riportare un grande evento nel Regno Unito”. Quest’anno, la stagione su erba dovrebbe comprendere gli appuntamenti ATP 250 di Stoccarda, Maiorca, Eastbourne e Newport; gli ATP 500 del Queen’s e di Halle oltre, naturalmente, allo Slam di Wimbledon.

Non sappiamo se la proposta di Gaudenzi riuscirà mai a prendere forma, ma c’è da ammettere che l’erba è effettivamente l’unica superficie del Tour che non abbia mai avuto l’occasione di mettere in scena un Masters 1000, a differenza della terra battuta (Monte Carlo, Madrid, Roma) e del cemento (Indian Wells, Miami, Montreal/Toronto, Cincinnati, Shanghai, Parigi).

Tra pochi giorni avrà inizio il Mutua Madrid Open, dove a difendere il titolo sarà il serbo Novak Djokovic, vincitore due anni fa sul giovane Stefanos Tsitsipas in due set. Photo Credit: ATP Tour