Mouratoglou chiarisce cosa manca a Tsitsipas per vincere uno Slam



by   |  LETTURE 8092

Mouratoglou chiarisce cosa manca a Tsitsipas per vincere uno Slam

È ormai qualche anno che nel circuito si cercano coloro che dovrebbero essere gli eredi dei Big Three, ovvero Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal, tennisti che hanno dominato il circuito negli ultimi 20 anni.

Questi atleti vengono definiti come la NextGen, talentuosi tennisti che rappresentano il futuro del tennis mondiale. Tra questi c'è sicuramente il giovane talento greco Stefanos Tsitsipas, oramai da tempo membro della Top Ten, ma che ancora non riesce a fare il definitivo salto di qualità per raggiungere i migliori.

Era l'Australian Open 2019 quando batteva Roger Federer nel torneo e da quel momento tutti si aspettavano un salto di qualità, nei Masters 1000 e negli Slam, che, ancora deve completamente arrivare. Nonostante ciò lui ha già raggiunto delle semifinali di tornei del Grande Slam, anche nell'ultimo Australian Open dove ha battuto Rafael Nadal ma si è arreso troppo facilmente in semifinale al russo Daniil Medvedev.

Intervistato ai microfoni del sito sport24.gr Patrick Mouratoglou, che, per diverse settimane dell'anno, è il coach del greco, ha raccontato cosa manca a Tsitsipas per fare il salto di qualità che lo potrebbe portare in vetta al tennis mondiale.

Le parole di Mouratoglou su Stefanos Tsitsipas

Ecco le parole del coach del talento greco: "Stefanos è sulla strada giustaz penso che ormai il suo livello sia molto alto e bisogna riconoscere che lui ha già battuto i migliori del circuito.

Ha sconfitto Federer agli Australian Open 2019, ha battuto Nadal pochi mesi fa sempre a Melbourne mentre ha avuto la meglio su Novak Djokovic nei Masters 1000 di Montreal nel 2018 e di Shanghai nel 2019. Il suo problema è che non è molto distante ed è per questo che spesso ha perso nelle fasi iniziali di uno Slam, penso anche all'ultimo Us Open contro Borna Coric.

Hai giorni buoni e cattivi durante un torneo ma per un grande tennista è importante riuscire a vincere anche nel corso di una brutta giornata. Lui era solito entrare in campo in preda al panico quando doveva sfidare momenti complessi psicologicamente, questo complica le cose anche per un allenatore, ultimamente le cose sono migliorate.

Può vincere uno Slam? Direi proprio di sì, tuttavia è difficile dire quando lui lo farà ma è sulla strada giusta. Senza dubbio credo che sia questione di tempo"