Tsitsipas recrimina con la fortuna dopo la bruciante sconfitta contro Hurkacz



by   |  LETTURE 5825

Tsitsipas recrimina con la fortuna dopo la bruciante sconfitta contro Hurkacz

La più grande sorpresa della serata americana e probabilmente dei Quarti di finale nel Masters 1000 di Miami arriva con l'eliminazione del tennista greco e testa di serie numero due del torneo Stefanos Tsitsipas, sconfitto in tre set dal polacco Hubert Hurkacz con il risultato di 2-6;6-3;6-4.

Il match è durato due ore e ventidue minuti ed ha avuto risvolti al limite del clamoroso. Tsitsipas era avanti 6-2;2-0 e con due palle break per il secondo break, poi si è improvvisamente spento causando così l'incredibile rimonta del tennista polacco, mai così avanti in un Masters 1000.

Tsitsipas è apparso molto deluso in conferenza stampa dopo il match ed ha provato a spiegare ai presenti cosa è successo e cosa lo ha portato alla sconfitta.

Le parole di Tsitsipas in conferenza stampa

In conferenza Tsitsipas ha provato a spiegare cosa è successo, ecco le sue parole a riguardo: "Principalmente sono due i motivi che mi hanno portato alla sconfitta, in primo luogo, non sono riuscito a mantenere il servizio ed in quel momento era la cosa più importante, a quel punto della gara potevo anche non fare più break ma mantenere solo il mio servizio e non ci sono riuscito.

La seconda cosa riguarda la riga che lui ha preso sulla mia seconda palla break, sarei andato 4-1 con il servizio ed il match sarebbe stato indirizzato. È stato un colpo devastante quanto sorprendente e direi che è stato molto fortunato visto che non è un colpo che lui realizza spesso, ma lo ha fatto sulla palla break colpendo la riga.

La gara sicuramente sarebbe stata diversa, ma con quel punto tutto è diventato incredibile. Dopo quel punto non mi sentivo a mio agio, non lo so ma mi è rimasto impresso nella mente e ho pensato troppo all'occasione persa.

Direi che sono stato sfortunato" Commentando le sconfitte dei tennisti favoriti Tsitsipas ha dichiarato: "Non so che dire a riguardo. Mi sentivo bene ed ero avanti 6-2;3-1, poi quel punto ha cambiato l'intera psicologia del match.

Complimenti ad Hurkacz che ha fatto quello che doveva fare per vincere, ma sicuramente per me oggi è un'occasione persa. Tra qui e Acapulco ho giocato molto bene, ma penso che sopratutto questa è stata una grave sconfitta, sono deluso.

È un peccato tutto ciò e spero che non accada di nuovo. Proverò a ricordare solo le sensazioni piacevoli di queste due settimane, non voglio arrabbiarmi e cerco sempre una versione migliore di me"