Rivalità Sinner-Musetti: il pensiero di Corrado Barazzutti



by   |  LETTURE 14226

Rivalità Sinner-Musetti: il pensiero di Corrado Barazzutti

Jannik Sinner, alla terza partecipazione ufficiale in questa categoria di tornei, ha raggiunto le semifinali in un evento Masters 1000 mostrando tutta la sua forza mentale e il suo grande talento. L’altoatesino, dopo aver battuto facilmente Hugo Gaston all’esordio, ha ottenuto tre importanti vittorie contro Karen Khachanov, Emil Ruusuvuori e Alexander Bublik al Miami Open.

In particolare, contro il russo e il kazako si è trovato a fronteggiare alcune situazioni complicate; tutte risolte grazie a una particolare attitudine che lo rende diverso dalla maggior parte dei suoi coetanei. L’ex capitano di Coppa Davis Corrado Barazzutti ha voluto elogiare Sinner in una recente intervista rilasciata all’agenzia di stampa Adnkronos.

Barazzutti sul futuro di Jannik Sinner e Lorenzo Musetti

“Sinner sta confermando il suo processo di crescita da tutti o quasi pronosticato. E' un fenomeno, unisce colpi strepitosi a un equilibrio mentale davvero invidiabile.

Può vincere questa settimana a Miami e con un pizzico di fortuna anche un torneo dello Slam già nel 2021. E' pronto. E' vero che in Florida non ci sono Djokovic, Nadal, Federer e Thiem e questo lo ha facilitato.

Lo vedo comunque pronto sotto tutti i punti di vista per essere alla pari con questi fenomeni e in prospettiva prenderne il posto, visto che ha solo 19 anni e ha ancora dei margini di miglioramento. Mi aspetto di vederlo a novembre alle Atp Finals" .

Un altro talento italiano è riuscito a imporsi nelle ultime settimane. Si tratta di Lorenzo Musetti, che si è spinto fino alle semifinali al torneo ATP 500 di Acapulco e conquistato per la prima volta in carriera la top 100.

"Lorenzo è un predestinato, ha un talento incredibile e colpi eccezionali" , ha proseguito nella sua analisi Barazzutti. "Ha un grande futuro. A differenza di Sinner che è già pronto, lui ha fatto un percorso diverso ed è ancora un po' acerbo ma sono convinto che a breve lo vedremo ai massimi livelli, in grado di competere con Jannik per vincere tornei importanti" . Ricordiamo che Sinner giocherà domani la semifinale del Miami Open contro Roberto Bautista Agut.