Korda esalta Lorenzo Musetti e promuove la Next Gen



by   |  LETTURE 6454

Korda esalta Lorenzo Musetti e promuove la Next Gen

Sebastian Korda rappresenta sicuramente una delle più grandi sorprese di questa stagione. Il tennista americano si è messo in mostra già nel 2020 raggiungendo gli ottavi di finale al Roland Garros e dominando i suoi avversari nel circuito Challenger.

Quest’anno, invece, Korda ha raggiunto la finale al torneo ATP 250 di Delray Beach, vinto il Challenger 1 di Quimper e guadagnato per la prima volta in carriera la top 100. Il giocatore classe 2000, ora, è impegnato al Masters 1000 di Miami e sta disputando uno dei suoi migliori tornei.

Dopo aver battuto giocatori del calibro di Fabio Fognini e Aslan Karatsev, Korda ha sconfitto anche il numero nove del mondo Diego Schwartzman e guadagnato l’accesso ai quarti di finale.

Korda promuove Musetti e Alcaraz

“Ho giocato una partita incredibile contro Diego.

Sono molto contento del modo in cui ho gestito il match, ho trovato il modo di rompere la sua barriera” , ha detto Korda in conferenza stampa. “Parlo sempre con i miei genitori prima delle partite, mi augurano buona fortuna e mi dicono di scendere in campo per divertirmi e lavorare sodo.

Cercano sempre di motivarmi. Ho parlato con loro per pochi minuti dopo la partita. Mi hanno detto che sono molto orgogliosi di me. Questo è davvero un sogno che si avvera. Ho sempre desiderato giocare di fronte alla mia famiglia e vincere partite del genere.

Vorrei che ci fossero anche le mie sorelle qui, ma sono impegnate. Mio padre e mia madre insistono sempre sull’importanza di fare un passo alla volta. Lavoro duramente ogni giorno per realizzare quello che mio padre è riuscito a fare nella sua carriera.

Rublev ai quarti di finale? Siamo entrambi due giocatori molto potenti. Sta vivendo una grande stagione ed è sicuramente uno dei tennisti più in forma del circuito. Sarà un’altra opportunità per fare esperienza; sono sicuro che mi divertirò molto” .

Korda si è infine soffermato sul talento della Next Gen e in particolare su quello di Lorenzo Musetti e Carlos Alcaraz. “Sì, sta arrivando un grande gruppo di giocatori. Io, Musetti, Alcaraz, Nakashima... siamo davvero un ottimo gruppo.

Spero che riusciremo a crescere, fare le cose per bene, rompere le barriere e portare il nostro tennis al livello successivo” .