Rune lancia la sfida del futuro a Sinner e Musetti



by   |  LETTURE 4763

Rune lancia la sfida del futuro a Sinner e Musetti

Jannik Sinner e Lorenzo Musetti sono il fiore all’occhiello di un movimento, quello del tennis maschile italiano, che continua a crescere giorno dopo giorno. I due giovani tennisti azzurri stanno mostrando tutto il proprio talento nel circuito maggiore.

Sinner è sicuramente più avanti di Musetti dal punto di vista mentale e fisico, come i due titoli ATP vinti in carriera a soli 19 anni, oltre alla straordinaria classifica( numero 31 del mondo, ndr) , possono testimoniare.

Musetti, invece, ha conquistato la top 100 per la prima volta in carriera grazie al sorprendente torneo disputato ad Acapulco, dove ha raggiunto le semifinali battendo giocatori del calibro di Diego Schwartzman, Frances Tiafoe e Grigor Dimitrov.

Uno dei giovani tennisti che potrebbe presto dire la sua nel Tour ATP porta il nome e il cognome di Holger Rune, che in un’interessantissima intervista a Junior Tennis Italia ha parlato proprio della sua crescita personale e di quella di Sinner e Musetti.

Rune su Sinner e Musetti: "Spero di sfidarli in una finale Slam"

"Ora sono numero 317 ATP, il mio obiettivo è quello di entrare in Top-100 entro la fine della stagione per poi raggiungere i primi 20-30 del mondo entro la fine del 2022: una volta raggiunto questo secondo step, farò poi di tutto per arrivare al numero uno.

Non ho alcun problema a giocare le qualificazioni dei tornei ATP e spero che in alcuni eventi mi possano offrire una wild card: in Danimarca non ci sono tornei ATP o Challenger, la situazione è molto difficile perché in questo periodo nei vari tornei europei tendono ad invitare giocatori locali per permettere loro di guadagnare qualche soldo e punti per il ranking.

Capisco le loro esigenze, ma allo stesso tempo continuo a sperare che qualcuno possa considerare un ragazzo come me. I tornei ATP che giocherò quest’anno avranno sempre un posto speciale nel mio cuore, anche quando sarò numero uno.

Sinner e Musetti? Sono pronto ad affrontare entrambi in due finali dello Slam (ride, ndr). Conosco entrambi, sono ragazzi bravissimi oltre che grandi lavoratori: spero non passi troppo tempo prima di una finale Slam tra di noi. Mi piacerebbe arrivare a disputare un torneo dello Slam già quest’anno" .