Paire risponde alle critiche con parole sprezzanti



by   |  LETTURE 11632

Paire risponde alle critiche con parole sprezzanti

Benoit Paire è riuscito ad attirare l’attenzione dei media anche al Masters 1000 di Miami. Il tennista francese ha perso contro Lorenzo Musetti al secondo turno e fatto discutere per l’atteggiamento avuto nel corso della partita.

Paire è apparso fuori forma dal punto di vista fisico e in più di un’occasione ha rinunciato allo scambio fermandosi prima che la palla toccasse la sua parte di campo. Dopo il match point sfruttato dal giovane talento azzurro, Paire ha addirittura esultato come se avesse vinto nonostante la netta sconfitta.

L’attuale numero 33 del mondo ha ovviamente ricevuto diverse critiche nelle ultime settimane. In particolare, Marion Bartoli ha spiegato: “Giocando e comportandosi in questo modo sta danneggiando il mondo del tennis.

Quando i giovani e in generale le nuove generazioni lo guardano possono pensare che il suo modo di comportarsi sia legittimo, è questo il problema. Credo che l'Atp debba avere un senso di responsabilità nel dire che non si può mostrare di giocare il tennis in questo modo e che andrebbero prese dei provvedimenti" .

Paire risponde alle critiche

Paire, che sembra non interessato al pensiero degli addetti ai lavori, ha voluto rispondere alle provocazioni alla sua maniera. “Musetti? Ho giocato contro un ottimo giocatore. Oggi ho sentito bene la palla e sono contento del mio match, su questo proverò a costruire.

Ci ho provato fino alla fine e devo dire che ero molto calmo in campo, ho approcciato con un’ottima mentalità. Quando tornerò a casa vedrò la mia famiglia, i miei amici e farò una passeggiata con il mio cane.

Non vedrò partite di tennis, non mi interessano. Ho sentito le parole di tanti, ma non mi interessano. L’unica eccezione sono quelle di Toni Nadal che conosco e rispetto, ma la Evert può fare quello che vuole e non critico ciò che ha detto.

Non credo che la mia vita riguardi lei, ovviamente. Perché dovrebbero sospendermi? Non ho il diritto di stare qui? Io in campo provo a fare il massimo, purtroppo a volte il mio livello, nonostante questo, non è altissimo. Ci vediamo a Monte Carlo” .