Naomi Osaka spiega quali sono per lei le difficoltà più grandi del Masters di Miami



by   |  LETTURE 1671

Naomi Osaka spiega quali sono per lei le difficoltà più grandi del Masters di Miami

La tennista giapponese Naomi Osaka è apparsa davanti ai media in conferenza stampa per analizzare quali sono le sue sensazioni dopo la grande vittoria conquistata contro l'australiana Ajla Tomljanovic nel secondo turno del WTA 1000 Miami 2021, torneo dove il giocatore giapponese parte come grande favorita per la vittoria finale davanti ad altre giocatrici come Garbiñe Muguruza e Ashleigh Barty.

Dopo essersi proclamata campionessa degli Australian Open poco più di un mese fa, la giapponese è tornata alla competizione con una preziosa vittoria nel secondo round del WTA 1000 Miami 2021: "Sono molto felice e orgogliosa di questo trionfo e di come ho saputo reggere la tensione nervosa.

Essere riuscita a vincere in due set è molto importante per evitare la stanchezza nelle partite importanti dei prossimi turni. Le condizioni qui a Miami sono molto diverse da quelle in Australia o Los Angeles, dove ho fatto delle sessioni di allenamento nelle ultime settimane.

Sapevo che avrei avuto una partita difficile contro Tomljanovic e sono stata in grado di adattarmi rapidamente alla situazione" Molti giocatori si sono lamentati delle condizioni che ci sono per adesso a Miami, dove il sole e il caldo sono stati protagonisti: "Prima di iniziare la partita non sapevo che il caldo sarebbe stato un fattore importante per il gioco.

Mi sono adattata molto bene a questo tipo di circostanza. In effetti, mi piace molto sudare in campo, poiché senti che ci stai provando e per me questo è importante. Il sole è vero che in certi punti mi ha colpito, poiché ha abbagliato me e mi ha impedito di eseguire il punto come volevo"

Noami Osaka e i precedenti a Miami

Storicamente il torneo di Miami non è stato molto positivo per Osaka, dove è sempre uscita al primo turno nelle ultime partecipazioni: "È vero che questo torneo non mi ha dato molto soddisfazioni, ma in ogni sconfitta c'è qualcosa di nascosto e me lo ricordo.

L'anno sono riuscito a vincere a Indian Wells e sono arrivata a questo torneo molto stanca. L'anno successivo non stavo andando così bene sul cemento e sono uscita al primo match. Quelle partite sono già passate e ho già imparato da ognuna di quelle sconfitte.

Ora sono qui per farlo bene e lottare per il titolo " Infine, l'ex numero uno del mondo ha confessato che è incredibile poter avere la sua famiglia sugli spalti dopo tanto tempo senza poter avere contatti con loro in un campo da tennis: "Mia madre è in tribuna a guardarmi.

Mia il padre come al solito non guarda le mie partite. Di solito cammina per evitare la tensione. È attento al mio gioco, ma fisicamente non c'è. Al contrario, mia madre mi sta finalmente rivedendo su un campo da tennis.

L'ho fatto dall'Open d'Australia dello scorso anno. Vederla di nuovo qui è incredibile ", ha concluso la tennista giapponese.