Toni Nadal, il durissimo attacco a Benoit Paire



by   |  LETTURE 12125

Toni Nadal, il durissimo attacco a Benoit Paire

Le dichiarazioni rilasciate da Benoit Paire dopo la sconfitta subita al primo turno del torneo ATP 500 di Acapulco contro Stefanos Tsitsipas hanno fatto molto discutere. Il giocatore francese ha ammesso che in questo momento il tennis non è la sua priorità e che gioca i diversi eventi ATP solo per una questione prettamente economica.

“Ho perso al primo turno ad Acapulco, tanto meglio: potrò uscire dalla bolla abbastanza velocemente e godermi qualche giorno prima di raggiugnere Miami” , ha detto il transalpino in una recente intervista rilasciata al quotidiano L’Equipe.

“Il tennis non è la mia priorità in questo momento. Uscire dalla bolla è l’unico obiettivo che ho in ogni torneo. Arrivo, mi intasco i soldi e vado al torneo successivo. Faccio il mio lavoro. Chi vince un torneo ATP 250 riceve solo 30.000 dollari.

Con queste sconfitte sono riuscito a guadagnarne circa 10.000. Perché faticare tanto per guadagnare solo qualcosina in più? “ .

Toni Nadal attacca Benoit Paire

Paire ha anche fatto parlare di sé per alcuni comportamenti tutt’altro che corretti mostrati durante la trasferta sudamericana.

Nel corso dell’ottavo di finale contro Francisco Cerundolo, dopo una chiamata considerata da lui non corretta, il francese ha insultato platealmente l’arbitro di sedia e poi sputato sul segno lasciato dalla pallina sul campo.

E come se non bastasse, ha poi deciso di partecipare ad una festa in discoteca senza indossare la mascherina. Toni Nadal, che ha lavorato a stretto contatto con il nipote Rafael, uno dei più grandi lavoratori dell’intero Tour ATP, ha mal digerito le parole di Paire ed ai microfoni di Antena 3 Deportes ha voluto esprimere la sua opinione sulla posizione presa dall‘attuale numero 31 del mondo.

“Penso che non sia stato per niente corretto. Con le sue parole non fa nessun favore né al tennis né alla sua persona. Ha dato poco valore agli sforzi ed ai sacrifici dei suoi colleghi. La verità è che avrebbe fatto meglio a tenere per sé certe dichiarazioni ed idee” .