Thiem, è crisi: le dichiarazioni dell'austriaco dopo l'ennesima sconfitta



by   |  LETTURE 10654

Thiem, è crisi: le dichiarazioni dell'austriaco dopo l'ennesima sconfitta

Nuovo tonfo per Dominic Thiem, questa volta al torneo di Dubai, dove lo stesso austriaco aveva recentemente dichiarato di non sentirsi affatto in forma e di essere già proiettando alla stagione sul rosso. Detto fatto, l’ennesima sconfitta stagionale, questa volta ad opera di Lloyd Harris, vincitore in due set senza storia, naturalmente indirizzati verso il giocatore sudafricano a causa di un atteggiamento scarico, spossato e estremamente falloso da parte del campione degli scorsi Us Open.

Un Thiem che, tolta la parentesi alle ATP Finals di Londra, quando fu battuto da un ingiocabile Medvedev, ma durante le quali vinse partite straordinarie contro Rafa Nadal e Novak Djokovic, non è più riuscito a mantenere quella solita, rubusta continuità che gli riconosciamo da tanti anni.

Come se non avesse ancora digerito quella sua prima affermazione in un torneo dello slam, o meglio, si sentisse eccessivamente responsabilizzato dopo quella vittoria che gli ha permesso di entrare con fierezza e merito nell’élite del tennis.

Quest’anno, al di là dell’aspetto tecnico, l’austriaco ha peccato dal punto di vista mentale, della convinzione nei propri mezzi: “Sono triste per questa sconfitta. Ho avuto molti problemi con il servizio.

Ho commesso molti errori gratuiti insoliti per me. Dovrò lavorare nei prossimi giorni per cambiare questa dinamica e questo trend negativo che mi accompagna”, ha spiegato l'austriaco in conferenza stampa, che ha voluto anche sgomberare il campo dall’ipotesi che le sue sconfitte siano legate all’infortunio al piede di cui si parla da mesi, sottolineando inoltre di essere determinato a uscire dalla spirale negativa in cui è entrato e di volersi preparare per la campagna su terra battuta, quest’anno più che mai suo grande obiettivo: “Non ho affatto dolore al piede, non è questo il motivo.

Devo solo imparare a rilassarmi un po' per essere veramente fresco per la stagione sulla terra battuta. Ovviamente non posso negarlo, sono in una fase difficile in questo momento. Anche per questo ho deciso di non giocare settimana prossima il Miami Open”.

Thiem ricaricherà le batteria in vista della terra battuta

Come dichiarato dall’austriaco, fondamentale sarà ritrovare pace e serenità in campo per giungere agli appuntamenti primaverili con lo spirito di un tempo.

L’austriaco si concederà per questo, come da lui puntualizzato, un breve periodo di vacanza nel suo amato Tirolo, per poi preparare tutte le carte del proprio mazzo e presentarsi magari già a Montecarlo con la mente ripulita dalle incertezze e il braccio nuovamente libero. Se così sarà, tutti i suoi colleghi dovranno tornare a temerlo.