Il prezioso consiglio di Iga Swiatek alle giocatrici più giovani



by   |  LETTURE 2192

Il prezioso consiglio di Iga Swiatek alle giocatrici più giovani

Grazie allo strepitoso ed inatteso successo conseguito lo scorso anno al Roland Garros di Parigi, la tennista polacca Iga Swiatek è entrata tra le prime 20 giocatrici del mondo. L’Open di Francia è anche stato l’ultimo torneo disputato da Iga nel 2020, che è tornata in campo quest’anno a Melbourne in occasione del WTA 500 del Gippsland Trophy, dove ha perso negli ottavi di finale per mano di Ekaterina Alexandrova in due set.

Agli Australian Open, da 15° testa di serie, Iga si è fermata al quarto turno contro Simona Halep, che l’ha superata con il punteggio di 3-6 6-1 6-4. Swiatek è quindi arrivata ad Adelaide, dove ha battuto Madison Brengle, Maddison Inglis, Danielle Collins, Jil Teichmann e Belinda Bencic per andare a conquistare il secondo trofeo WTA della carriera.

Grazie a questo successo, Iga è salita al 15° gradino della classifica mondiale, suo best ranking.

Swiatek: “Non potete fare tutto da sole”

Nominata di recente ai ‘Laureus Sports Awards’ nella categoria ‘Rivelazione dell’anno’, Swiatek ha condiviso i suoi consigli con i giocatori e soprattutto le giocatrici più giovani: “Sii paziente e circondati delle persone giuste.

Anche se il nostro è uno sport individuale, è difficile fare tutto da soli. Io ho un grande supporto attorno a me, altrimenti non credo mi troverei nella posizione in cui sono oggi”. Iga ha continuato: “Accetta il fatto di non poter fare tutto da solo, perché non è una brutta cosa.

È semplicemente la realtà e le cose saranno molto più semplici se avrai le giuste persone attorno a te”. Nata nel 2001, Swiatek ha raggiunto la prima finale della carriera nel 2019 sulla terra battuta di Lugano, dove ha perso contro la slovena Polona Hercog col punteggio di 6-3 3-6 6-3.

La polacca ha disputato un’unica edizione del torneo di Wimbledon, uscendo subito la giocatrice svizzera Vikorija Golubic in due set. Photo Credit: Sky Sports