Swiatek: “Agnieszka Radwanska? Ha dimostrato di poter fare tutto da sola”



by   |  LETTURE 2050

Swiatek: “Agnieszka Radwanska? Ha dimostrato di poter fare tutto da sola”

Prima del fenomeno Iga Swiatek, era un’altra la giocatrice più forte della Polonia: stiamo parlando ovviamente della ‘Maga’ Agnieszka Radwanska. Classe 1989, Agnieszka ha raggiunto la finale di Wimbledon nel 2012 (battuta da Serena Williams), due semifinali agli Australian Open e ha conquistato l’edizione 2015 delle WTA Finals, toccando la seconda posizione del ranking mondiale nel luglio del 2012.

Aga, come era stata soprannominata, si è ritirata a fine 2018 dopo essere uscita dalle prime 70 giocatrici WTA.

Swiatek: “Radwanska è stata un’ispirazione per molte”

Parlando di lei, la giovane connazionale Iga Swiatek ha affermato: “Aga non era il mio idolo perché, come già detto, guardavo soprattutto il tennis maschile e le partite di Nadal.

Però è stata un’incredibile ispirazione per le giovani giocatrici della Polonia. Ha dimostrato che è possibile giocare ai livelli più alti anche se non abbiamo il miglior sistema di finanziamenti nel nostro Paese.

Grazie alla sua carriera eccezionale, ha dimostrato che puoi farcela da sola e che vale la pena di lottare”. L’intervista è stata resa nota da EssentiallySports. Campionessa a sorpresa del Roland Garros 2020, Swiatek ha sollevato il secondo trofeo della sua ancora giovane carriera solamente pochi giorni fa ad Adelaide, dove ha sconfitto la svizzera Belinda Bencic in finale con il punteggio di 6-2 6-2.

Agli Australian Open di Melbourne ha superato Arantxa Rus, l’italiana Camila Giorgi e la francese Fiona Ferro prima di essere fermata negli ottavi da Simona Halep, che ha avuto la meglio per 3-6 6-1 6-4. Ad oggi sono due le giocatrici polacche nella top 100 mondiale: oltre alla Swiatek, anche Magda Linette (43°).

Urszula Radwanska, sorella minore di Agnieszka, occupa attualmente la 263° posizione WTA (è stata però 29° poco più di otto anni fa). A trionfare a Melbourne è stata infine la giapponese Naomi Osaka, vincitrice nell’ultima partita su Jennifer Brady in due set. Photo Credit: Sport.pl