Le parole di Jannik Sinner dopo la sconfitta all'esordio a Montpellier



by   |  LETTURE 10786

Le parole di Jannik Sinner dopo la sconfitta all'esordio a Montpellier

Il rientro in Europa non è stato dei migliori per Jannik Sinner che dopo la vittoria nel torneo di Melbourne e l'esperienza agli Australian Open 2021, è uscito al primo turno del torneo Atp 250 di Montpellier.

L'azzurro ha giocato un buon set e poi si è perso in gravi errori e nel finale è caduto al tiebreak del terzo set contro lo sloveno Bedene, complice anche un infortunio alla schiena. I due si erano sfidati anche in Australia, nel torneo di Melbourne che poi Jannik ha vinto in finale contro Travaglia e quello è stato l'unico dei 4 precedenti contro Bedene che hanno visto l'azzurro terminare vincente.

Non è un momento facile per Sinner che per la prima volta dopo mesi perde un incontro al match di esordio (esclusi i tornei del Grande Slam). Al termine del match Jannik Sinner ha parlato in conferenza stampa ed è apparso deluso e arrabbiato per come è andata la sfida odierna.

Nel corso dell'intervista Sinner ha parlato anche del suo problema fisico.

Le parole di Jannik Sinner in conferenza stampa

Jannik, a meno di defezioni dell'ultimo momento, ripartirà la prossima settimana dal torneo Atp di Rotterdam.

Sinner dovrebbe affrontare un lungo ciclo di tornei in queste settimane e questo punta ad essere la sua prima annata completa all'interno del circuito (lo scorso anno è stato totalmente condizionato dalla Pandemia).

Ecco le sue parole in conferenza: "Il mal di schiena non ha inciso affatto, è al 100 % colpa mia e del mio gioco. Quando ci siamo sfidati a Melbourne sono stato molto più aggressivo, oggi ho fatto un casino ed è una giornata davvero dura per me.

Devo imparare da questa sconfitta, la mia idea di gioco odierna era sbagliata. Sono senza parole e non so dirvi precisamente perché oggi ho perso. Nei prossimi giorni parleremo con il mio coach e proverò a capire precisamente dove ho sbagliato"

Sinner è attualmente numero 34 al mondo e potrebbe perdere qualche altra posizione in vista della prossima settimana, l'azzurro continua il processo di crescita e punta magari ad entrare tra le teste di serie ai prossimi tornei del Grande Slam e di conseguenza quindi al prossimo Roland Garros.