Tsitsipas: “Sarebbe un bene per il tennis se Medvedev vincesse il torneo”



by   |  LETTURE 4551

Tsitsipas: “Sarebbe un bene per il tennis se Medvedev vincesse il torneo”

Già semifinalista a Melbourne due anni fa, l’ateniese Stefanos Tsitsipas ha ceduto ancora una volta in tre set nella penultima partita degli Australian Open 2021 contro Daniil Medvedev. Numero 6 del mondo nelle ultime classifiche ATP, il greco ha raggiunto la semifinale anche al Roland Garros dell’anno passato (sconfitta per mano di Novak Djokovic).

Stefanos Tsitsipas: “Ci ho provato, ma non mi arrendo”

Intervistato in conferenza stampa, il greco ha deciso di non dilungarsi nei dettagli della sua sconfitta: “Non ho niente da dire a riguardo. Tutti hanno visto ciò che è accaduto sul campo.

Sono l’ultima persona a cui dovreste chiedere il motivo per cui il mio avversario è riuscito a vincere in tre set. Sono uscito concentrato dalla partita e Daniil ha fatto il suo gioco, cosa che gli ha permesso di vincere in tre parziali.

Non avrebbe avuto importanza se fossi riuscito a portare il match al quarto set, visto che non avevo più energie per andare avanti. Penso che la partita sia stata decisa nei primi due parziali”. Tsitsipas ha continuato: “Non mi sorprenderebbe vedere Daniil conquistare gli Australian Open.

Questo torneo è strano. Due anni fa Nadal mi sconfisse nettamente in semifinale e io scommessi su di lui nell’ultima partita, ma alla fine sbagliai. Non so chi vincerà. Anche Djokovic sta giocando molto bene, perciò non saprei.

Sarebbe un bene per Medvedev e per il tennis se a trionfare fosse lui”. Parlando del suo avversario, Stefanos ha confessato: “Lasciatemi dire che Medvedev è stato un giocatore incredibile per tutto l’incontro.

Ha saputo leggere il match alla perfezione. Col servizio è andato molto bene, avvicinandosi un po’ a quello di John Isner. Poi da fondo campo è impressionante e ti restituisce qualsiasi palla. Devi impegnati tantissimo se vuoi guadagnare un punto.

Sta lavorando sodo negli allenamenti e l’ultima serie di risultati sta avendo un effetto positivo sul suo lato mentale”. Commentando la propria prestazione nel torneo, il numero 6 ATP ha detto: “Ho imparato molto negli ultimi anni in cui sono andato vicino a vincere uno Slam.

È un peccato perdere così, perché si sogna sempre di vincere un torneo come questo. All’inizio non ci si pensa molto, ma mano a mano che vai avanti nei turni finali compaiono pensieri differenti. Le tue aspirazioni e i tuoi sogni stanno per divenire realtà.

Scendere in campo per una semifinale è molto difficile e io devo solo trovare un modo per rompere questa serie negativa. So di avere un livello sufficiente per battere i migliori del circuito. Come dice Wawrinka: ‘Ci ho sempre provato, ho sempre fallito.

Non importa. Ci proverò di nuovo, fallirò di nuovo, fallirò meglio’. Mi auguro che la prossima volta le cose andranno meglio per me”.