Elina Svitolina sull’assenza del pubblico: “È inquietante”



by   |  LETTURE 2167

Elina Svitolina sull’assenza del pubblico: “È inquietante”

La numero 5 del mondo Elina Svitolina ha sconfitto nell’ordine Marie Bouzkova, Coco Gauff e Yulia Putintseva per un posto nel quarto turno degli Australian Open, dove affronterà adesso l’americana Jessica Pegula.

L’ucraina, 26 anni, ha raggiunto i quarti di finale a Melbourne nel 2018 e nel 2019, perdendo contro Elise Mertens e Naomi Osaka.

Svitolina: “Le condizioni vanno accettate per quelle che sono”

Non essendosi presentata all’ultima edizione degli Us Open di New York, Elina non si era mai esibita in totale assenza di pubblico.

“Le condizioni erano molto diverse”, ha detto l’ucraina dopo il match. “Ho giocato una partita serale alle 7 con numerosi spettatori. Adesso è stato del tutto differente. È stato in un certo senso un po’ inquietante e triste.

Ma le cose stanno così. Ho dovuto accettarle. Dovevo scendere in campo con la giusta mentalità, senza pensarci troppo. Ho solo cercato di concentrami sul mio gioco. In realtà ogni tanto mi capitava di pensarci, perché sembrava una partita di allenamento.

Ho cercato di convincermi che stavo disputando un torneo del Grand Slam e che quello era un match molto importante. Devo dedicarmi solo al mio incontro. Ma è normale che tu sia portato a riflettere su tutto questo, in certi momenti il pensiero si infiltra nella tua mente.

È una cosa con cui dobbiamo fare i conti. Sto cercando di fare del mio meglio a tal riguardo”. La città di Melbourne è infatti tornata in lockdown dopo il riscontro di nuovi casi di Coronavirus e il torneo proseguirà al momento a porte chiuse.

Svitolina ha fatto semifinale a Wimbledon e a Flushing Meadows, mentre nel 2018 ha battuto Sloane Stephens per aggiudicarsi il trofeo delle WTA Finals. Ha già affrontato Jessica Pegula solamente qualche settimana fa ad Abu Dhabi, sconfiggendola senza particolari problemi con il punteggio di 6-4 6-3.

Il record di vittorie agli Open d'Australia è detenuto dalla leggendaria Margaret Smith Court, che qui ha trionfato per ben undici volte. Photo Credit: Eurosport