Nick Kyrgios: "Sono orgoglioso di quello che ho fatto"



by   |  LETTURE 4991

Nick Kyrgios: "Sono orgoglioso di quello che ho fatto"

Nick Kyrgios è arrivato ad un solo set dall’impresa. Il tennista australiano ha giocato un match di altissimo livello contro Dominic Thiem, ma dopo aver vinto i primi due parziali non è riuscito a chiudere la partita ed ha perso con il punteggio di 4-6, 4-6, 6-3, 6-4, 6-4.

Kyrgios: "Sono orgoglioso di quello che ho fatto"

“Oggi mi sono totalmente lasciato alle spalle i pensieri negativi sul tennis” , ha dichiarato Kyrgios in conferenza stampa. “Non mi sento deluso o frustrato per aver perso; sono orgoglioso di quello che ho fatto.

Non sono arrabbiato; mi sono divertito molto in realtà. Le persone si sono divertite, la mia compagna ha visto la partita dal vivo. Mi sono preso una pausa di 13 mesi ed ho lavorato duramente per tornare a giocare a questi livelli.

Fisicamente mi sono sentito davvero bene. Ho combattuto fino alla fine contro uno dei migliori giocatori del mondo. È un grande tennista e credo sia abituato a giocare in contesti simili: ha sfruttato l’energia dell’ambiente.

Non ha mai abbassato il suo livello di gioco ed è stato il migliore nei punti più importanti. Le palle break che non ho sfruttato all’inizio del terzo set sono state decisive, ma non ho niente da rimproverarmi” .

Considerando la scelta presa da Kyrgios qualche mese fa, quando decise di non disputare tornei a causa dell’emergenza sanitaria, uno dei giornalisti presenti in sala ha chiesto all’australiano se avesse stabilito il suo calendario.

“Non ho idea di cosa farò e non ho prestato attenzione ai prossimi tornei. Tutto dipenderà dalla pandemia. Sono orgoglioso di quello che ho fatto lo scorso anno. Voglio giocare in scenari come quello di oggi.

Preferisco non viaggiare per il mondo e mettermi in quarantena per giocare in stadi vuoti, ma in questo momento non sto pensando al futuro” . Agli ottavi di finale Thiem affronterà un ritrovato Grigor Dimitrov, che ha sfruttato il ritiro di Pablo Carreno Busta nel corso del secondo set.