Sinner: "Finale? Sono molto felice" . Travaglia: "Jannik è uno dei migliori al mondo"



by   |  LETTURE 3923

Sinner: "Finale? Sono molto felice" . Travaglia: "Jannik è uno dei migliori al mondo"

Era dal 1988 che il circuito ATP non ospitava una finale tra due tennisti italiani. Ad affrontarsi a Firenze furono Massimiliano Narducci, poi vincitore della partita, e Claudio Panatta, fratello minore di Adriano. 33 anni dopo, Jannik Sinner e Stefano Travaglia sono risusciti a compiere l’impresa e questa notte si contenderanno il titolo al Great Ocean Road Open.

L’altoatesino giocherà la sua seconda finale consecutiva grazie a quella forza mentale che contraddistingue i più grandi. Sinner ha infatti salvato un match point nel match contro Karen Khachanov, e lo ha fatto spingendo con intelligenza e coraggio.

Le dichiarazioni di Sinner e Travaglia prima della finale

“Bisogna dare grande merito a Khachanov. Abbiamo avuto una grande battaglia anche agli US Open lo scorso anno, finita 7-6 al quinto. È davvero un grande giocatore...

e sono molto felice di essere in finale” , ha detto Sinner al termine della partita. “L’esperienza matura partita dopo partita. Alcune partite le perdi, potevo perdere anche quella di oggi ed alla fine sono riuscito a girarla; altre le vinci.

Certe volte è anche meglio perderle certe partite. Sembra brutto da dire, ma è così, soprattutto quando hai diciannove anni. Abbiamo fatto un’ottima preparazione. Vedremo se arriveranno i risultati, ma io sono qua per migliorare” .

Sinner ha poi parlato del suo prossimo avversario ed espresso tutta la sua gioia per la finale conquistata dall’Italia all’ATP Cup. “Mi sono allenato una sola volta con Stefano a Roma, quindi non ci conosciamo molto bene.

Sarà un match interessante. Italia? Devo dire che è fantastico vedere così tanti giocatori italiani forti. Penso che ci stiamo tutti spronando a vicenda. Siamo giocatori diversi e questo rende tutto più bello.

Fortunatamente abbiamo molti tornei Challenger in Italia ed è più facile fare esperienza, perché possiamo competere contro giocatori forti. È davvero bello vedere così tanti italiani giocare bene nei tornei maggiori” .

Travaglia ha invece superato l’esame Thiago Monteiro dopo aver eliminato due teste di serie. “Affronterò uno dei migliori giocatori al mondo”, ha spiegato Travaglia ai microfoni di Sky Sport. “Spero di mantenere il livello di gioco che ho espresso fino ad oggi.

Sicuramente questo è il miglior momento della mia carriera e spero di continuare così per raggiungere obiettivi sempre più alti. Ho passato una settimana ricca di tantissime emozioni, spero di mantenere il livello alto ed esprimere il mio miglior tennis” .