Thiem: "La superficie è più veloce rispetto al passato. Berrettini? È in gran forma"



by   |  LETTURE 2072

Thiem: "La superficie è più veloce rispetto al passato. Berrettini? È in gran forma"

Mentre sono ormai vicine a terminare sia l'Atp Cup che i torneo Atp 250 di Melbourne, per la maggior parte degli atleti del circuito è già tempo di pensare agli Australian Open 2021, il primo e tanto atteso torneo del Grande Slam di quest'anno.

Il finalista dello scorso anno, il tennista austriaco e numero tre al mondo Dominic Thiem, ha iniziato la sua stagione all'Atp Cup con la sconfitta contro Matteo Berrettini ma ora ha totalmente la testa rivolta a questo torneo, sognando magari il suo secondo titolo del Grande Slam in carriera.

Ecco le sue parole in conferenza stampa: "Volevo davvero giocare questo torneo, ho davvero bei ricordi dall'anno scorso e sono stato ad un passo dalla vittoria. Fu un torneo fantastico e lo ricorderò per sempre ma adesso già dal primo turno voglio dimostrare tutti che sono pronto e che sono al 100 %"

Le parole di Thiem su questa situazione particolare

Togliendo l'Atp Cup possiamo dire che Thiem, come tra l'altro la maggior parte degli altri atleti, ha davvero pochi match nelle gambe e l'austriaco ha commentato così questa situazione: "Contro Berrettini devo dire che lui ha giocato il miglior tennis ed ha meritato la vittoria, da quella sconfitta ho imparato tanto ed ho capito cosa correggere.

Paire si è ritirato e sono sceso a malapena in campo, in generale però è stata una discreta preparazione. Vengo a questo torneo con pochi minuti di vero tennis, ma lavorerò e mi allenerò tanto in vista del mio debutto.

Con tutti i tennisti che ho parlato ho notato che hanno detto che la superficie è più veloce rispetto alla scorsa stagione ed è davvero così in effetti" Sulla finale contro Novak Djokovic dello scorso anno Thiem ha affermato: "Non penso molto ai tornei precedenti ma devo dire che in questo caso sono tornato a quel match.

Fu un torneo fantastico, contro Nadal e Zverev ai Quarti ed in semifinale giocai un gran tennis. Anche in finale fu cosi ma piccoli dettagli fecero la differenza. È molto doloroso perdere una finale a questo livello, vorrei tanto poterlo dimenticare"