Dominic Thiem: “Ecco come sconfiggo i demoni dentro di me”



by   |  LETTURE 1873

Dominic Thiem: “Ecco come sconfiggo i demoni dentro di me”

Un giorno, il nostro Adriano Panatta dichiarò memorabilmente: “Il tennis l’ha inventato il diavolo”. Il numero 3 del mondo Dominic Thiem sarà sicuramente d’accordo con lui, a giudicare dall’intervista rilasciata di recente dal campione austriaco, pubblicata oggi anche da Essentially Sports.

Il ventisettenne ha vinto il suo primo trofeo del Grand Slam agli Us Open 2020, quando ha battuto in finale – in rimonta – l’amico Alexander Zverev. Tra pochi giorni tenterà di difendere il suo risultato dello scorso anno agli Australian Open, quando fu sconfitto nell’ultima partita dal serbo Novak Djokovic.

Thiem: “Vi spiego come gestisco le mie partite”

L’austriaco ha detto: “I demoni ci sono. Non so cosa pensino gli altri giocatori, non posso guardare dentro le loro teste. Nel mio caso, comunque, i demoni si presentano quasi ad ogni match.

Sono poche le partite in cui tutto va alla perfezione”. Dominic ha spiegato: “Il tennis è uno sport difficile dal punto di vista mentale: questo perché gli errori arrivano sempre, sei del tutto solo sul campo e perché non hai sempre il controllo su tutte le cose.

Dipendi molto dal tuo avversario. Questa intera combinazione di fattori rende il tutto estremamente complicato”. Il campione di Flushing Meadows sembra però avere una soluzione: “Una volta che hai imparato a gestire i tuoi demoni e accettato che non se ne andranno, le cose si fanno più semplici.

Parlando di me stesso, posso dire che negli ultimi due anni la situazione sia andata sempre migliorando”. Lo scorso anno, Thiem ha raggiunto per la seconda volta consecutiva l’ultima partita delle ATP Finals londinesi, perdendo contro il russo Daniil Medvedev in tre set (in rimonta, come nel 2019).

Dominic ha disputato due finali al Roland Garros, uscendo sempre contro Rafael Nadal. A Wimbledon non ha mai superato il quarto turno, raggiunto nel 2017 (sconfitta contro Thomas Berdych). A breve anche il rientro sul circuito di Roger Federer, dopo più di un anno di attesa. Photo Credit: Sky Sports