Zverev sulla Sharypova: "È tutta una bugia, con i social puoi accusare chiunque"



by   |  LETTURE 1728

Zverev sulla Sharypova: "È tutta una bugia, con i social puoi accusare chiunque"

Il 2020 di Alexander Zverev non è stato per nulla facile. Il tennista tedesco ha ottenuto egregi risultati sul campo con a risplendere soprattutto la sua prima finale in un torneo del Grande Slam: agli Us Open, lui avanti di due set in finale, è stato ad un passo dal titolo contro Thiem, ma alla fine in una gara da psicodramma, è stato l'austriaco a trionfare.

Zverev ha ricevuto inoltre la notizia che diventerà padre visto che la sua ex compagna Brenda Patea ha annunciato di essere incinta. Oltre a queste belle notizie sono arrivate anche durissime accuse ai danni di Sasha: l'ex fidanzata, la russa Olga Sharypova, ha accusato il numero 7 al mondo di aver più volte effettuato attacchi di violenza domestica ai suoi danni.

Attraverso i social e attraverso un'intervista al sito racquetmag.com la modella ha rilasciato una lunga intervista dove ha raccontato, a suo dire, il suo inferno personale.

La nuova risposta di Alexander Zverev

Più volte Zverev ha smentito questa situazione e nonostante pesanti rumors ai suoi danni ed ora anche nel 2021, in un'intervista ai microfoni della Bild, il tedesco è tornato sulla vicenda, negando nuovamente tutto l'accaduto.

Ecco le sue parole: "Dopo aver vinto i due tornei di Colonia mi sentivo la persona più felice del mondo. Stavo nella stanza di quando eravamo piccoli con mio fratello e giocavamo alla Nintendo, improvvisamente mi arrivarono messaggi riguardo le parole di Olga.

È andata così! Le sue parole sono tutto una bugia, non c'è niente di vero ed è quello che conta. Il problema è, che al giorno d'oggi, con la forza dei social network, puoi accusare chiunque di qualsiasi cosa.

Perché non ho denunciato la mia ex partner? Più attenzione presterò a questa storia, più grande e lunga questa diventerà. Sono determinato a combattere, questo si. Non parlo con lei dal 2019 e trovo strano che abbia denunciato tutto dopo oltre un anno e soprattutto dopo la notizia che sarei diventato padre con Brenda.

Molte volte penso a quello che la gente penserà, non è facile per me ma fortunatamente ho amici che mi supportano totalmente. Adesso devo pensare solo al tennis"