Belinda Bencic: “Ecco cosa voglio fare dopo il ritiro dal tennis”



by   |  LETTURE 1590

Belinda Bencic: “Ecco cosa voglio fare dopo il ritiro dal tennis”

Belinda Bencic è nata il 10 marzo 1997 a Flawil, nel nord della Svizzera. Il suo primo trionfo sul circuito WTA è arrivato nell’estate 2015 a Eastbourne, in Inghilterra. Da allora ha vinto altri cinque trofei, tra cui la Rogers Cup di Toronto e il Dubai Tennis Championships.

Semifinalista agli Us Open 2019, ha raggiunto la sua migliore posizione nella classifica WTA lo scorso febbraio, quando è diventata la numero 4 del mondo. Malgrado la sua giovane età, Belinda ha parlato di recente con l’ex top 5 slovacca Daniela Hantuchova della sua vita dopo il tennis: “Certe volte ci penso, anche se so di avere ancora molti anni davanti.

Ma credo sia davvero importante che tu sappia quando fermarti e in che modo avvenga questa transizione, che tu abbia una vita normale dopo il tennis. Sinceramente ho apprezzato questo anno, perché mi ha fatto capire che mi piace ancora trascorrere del tempo a casa ed avere una vita come le altre, che vada oltre il mio sport”.

Bencic: “Vi spiego cosa voglio raggiungere in futuro”

L’elvetica ha aggiunto: “Sì, questo periodo mi ha dimostrato che non dovrei avere alcun problema dopo il mio ritiro dal tennis. Di sicuro, al termine della mia carriera voglio avere una famiglia, questo è un po’ il mio primo pensiero.

Voglio anche avere dei bambini. Dopodiché, sicuramente voglio prendermi una laurea, andare a scuola. Adesso sento di essere abbastanza felice. Finisco la parte della scuola che avrei dovuto completare e, dopo il tennis, potrò ancora farlo.

Ne ho di tempo”. In conclusione, Belinda ha riflettuto: “Credo che nei prossimi anni potrei avere interessi diversi, perciò forse è troppo difficile da dire”. Oggi al numero 12 delle classifiche mondiali, Belinda tenterà di migliorare il suo ultimo risultato agli Australian Open di Melbourne: lo scorso anno fu sconfitta nettamente al terzo turno da Anett Kontaveit, dopo aver battuto Anna Schmiedlova e Jelena Ostapenko.