Stefano Travaglia: "Quarantena? É una situazione paradossale"



by   |  LETTURE 1411

Stefano Travaglia: "Quarantena? É una situazione paradossale"

Stefano Travaglia ha iniziato la stagione raggiungendo i quarti di finale al torneo ATP 250 di Antalya. Il giocatore italiano ha ottenuto due importanti vittorie contro Miomir Kecmanovic e Emil Ruusuvuori
ed ha poi perso in due set con la testa di serie numero due David Goffin.

Il principale obiettivo di Travaglia è terminare il 2021 in top 50 e continuare a migliorare partita dopo partita.

Melbourne, Stefano Travaglia: "Situazione paradossale"

In un’intervista al Corriere Adriatico, l’attuale numero 71 del mondo ha parlato del rigido protocollo che tutti i tennisti stanno seguendo a Melbourne.

“Indubbiamente è una situazione paradossale che mette a dura prova la nostra pazienza. Siamo professionisti, è vero, ma è dura mantenere un equilibrio" , ha spiegato Travaglia. "Per quanto mi riguarda, dopo avere affrontato 40 ore di aereo sono stato 3 giorni murato nella mia stanza, 15/20 metri quadri, senza possibilità di uscire.

E senza vedere nessuno. Neanche Simone (Vagnozzi, ndr) , il mio allenatore che sta nella stanza vicina alla mia. Ci sentiamo per telefono. Da un paio di giorni ci possiamo allenare ed è stata una liberazione. Era veramente duro poter vedere il campo da tennis dalla finestra dell’Hotel Hyatt, uno dei tre in cui siamo stati divisi qui a Melbourne, e non poterci andare.

Ora il protocollo prevede 5 ore fuori dall’Hotel, guardati a vista dalla sicurezza, per allenarci in campo e per fare attività atletica, pasti e fisioterapia. Speriamo almeno che questo programma venga confermato, altrimenti sarebbe difficile preparare un torneo del genere.

In queste condizioni di isolamento si potrebbe andare incontro a infortuni e a problemi fisici" . L'italiano si è infine soffermato sui prossimi determinanti impegni. "Ora ci sarà un torneo a Melbourne prima degli Australian Open.

Spero di fare bene. Lo scorso anno persi al primo turno, spero di migliorare. Determinante sarà come si uscirà da questa strana situazione" . Ricordiamo che l'Australian Open quest'anno si disputerà dall'8 al 21 febbraio in via del tutto eccezionale.