Anderson: “I giocatori devono avere rispetto nei confronti dell’Australia”



by   |  LETTURE 1048

Anderson: “I giocatori devono avere rispetto nei confronti dell’Australia”

La preparazione in vista del primo Grand Slam dell’anno non è certo iniziata al meglio: numerosi giocatori, usciti da settimane di allenamento o dalle consuete partite di qualificazione, si sono ritrovati in isolamento assoluto a Melbourne, a seguito di alcuni casi di positività al virus riscontrati sui loro charter in Australia.

Le critiche all’organizzazione dello Slam australiano hanno riguardato anche le stanze d’albergo a loro messe a disposizione, spesso considerate inadeguate o di bassa qualità. Il sudafricano Kevin Anderson, tuttavia, ha deciso di schierarsi dalla parte di Tennis Australia.

Kevin Anderson: “Lo stato australiano merita rispetto”

Finalista agli Us Open ed a Wimbledon, Anderson ha raggiunto la sua miglior posizione nella classifica ATP nel luglio del 2018, quando è stato 5°.

Parlando con ABC Radio Melbourne, il tennista di Johannesburg ha dichiarato: “Dobbiamo tutti portare rispetto per ciò che l’Australia ha attraversato per arrivare fino a questo punto, in cui adesso – passando attraverso i campi – possiamo vedere i residenti della città passeggiare senza mascherine, so che hanno fatto sacrifici per arrivare a tutto ciò”.

Anderson ha anche fatto riferimento a quei giocatori che, costretti ad una quarantena ‘dura’ di due settimane, si sono lasciati andare a dichiarazioni fin troppo offensive nei confronti dell’organizzazione degli Open d’Australia: “Dal punto di vista dei giocatori spero davvero che riescano a comprendere ciò che sta accadendo, mentre dalla parte della comunità mi auguro che per lo meno perdonino i tennisti che hanno detto queste cose e che li capiscano”.

Ad aver detto la sua anche la greca Maria Sakkari, che ad una stazione radio di Melbourne ha ammesso: “Sono davvero grata di aver avuto la possibilità di entrare nel vostro Paese, mentre tutte le altre persone non hanno potuto farlo”.

Anderson, classe 1986, ha disputato tre volte gli ottavi di finale nel primo Major dell’anno: lo ha fatto nel 2013, nel 2014 e nel 2015. Photo Credit: EssentiallySports