Nishikori sulla quarantena: "Ormai ho perso il conto dei giorni che passano..."



by   |  LETTURE 945

Nishikori sulla quarantena: "Ormai ho perso il conto dei giorni che passano..."

Negli ultimi giorni l'elite del tennis maschile e femminile è arrivato in Australia dove tutti gli atleti dovranno affrontare due settimane seguendo una quarantena ed un rigido protocollo. La positività inoltre di persone presenti all'interno di due aerei dove vi erano oltre 50 tennisti ha complicato ulteriormente le cose con diversi tennisti costretti ad una permanenza forzata nelle proprie camere.

L'ex top Ten Kei Nishikori ha parlato mediante i social spiegando come affrontare questa situazione non sia per nulla facile, ma allo stesso tempo il nipponico ha chiarito che ce la sta mettendo tutta per restare positivo e ei buon umore.

Ecco le parole a riguardare di Nishikori: "Sono in un isolamento di 14 giorni in una stanza di albergo, una situazione che non ho mai sperimentato prima. È certamente un rischio giocare le gare dopo due settimane senza alcun allenamento, ma non ci sono altre soluzioni e sto solo provando a vedere la cosa in modo positivo"

Le parole di Nishikori sulla situazione in Australia

Kei Nishikori sta lavorando nella sua stanza di albergo e come lui diversi atleti stanno trovando i modi più insoliti per non restare inattivi. Il nipponico ha poi continuato: "Prima di venire qui ho fatto una sessione di allenamento a grandissimi ritmi.

Mi sono allenato con Max in Florida, poi mi sono trasferito in California dove mi sono allenato nel campo privato di Michael. Mi sentivo molto bene, la spalla stava migliorando e non sentivo più problemi, ho giocato molto fino ovviamente al giorno prima della partenza per il viaggio.

Fortunatamente non sento molto il jet lag ma ormai perdo il conto dei giorni che sono passati. Sto cercando di fare esercizio al chiuso e guardare video di tennis comprese le mie gare per mantenere le mie sensazioni per giocare a tennis.

Stare seduto tutto il giorno può portare mal di schiena, quindi a volte mangio in piedi, cammino per la mia e wnsa e faccio un po' di allenamento con i piedi per evitare problemi. Nel complesso posso dire di star bene, state attenti ragazzi!"

Ha concluso cosi l'ex numero 4 al mondo che ormai si sta preparando per quella che dovrebbe essere la stagione del suo rilancio.