Hurkacz in finale, il polacco non si pone limiti: "Vi svelo a chi mi ispiro"



by   |  LETTURE 976

Hurkacz in finale, il polacco non si pone limiti: "Vi svelo a chi mi ispiro"

Umile, silenzioso, stacanovista, insomma quello che in gergo molti definirebbero come un “low profile”, Hubert Hurkacz ha compiuto l’anno scorso un importante passo in avanti che lo ha lanciato nel tennis dei più grandi.

Gioco poco brillante il suo, ma reso estremamente efficacie da un servizio straordinario e da colpi potenti e puliti che gli hanno permesso di fare irruzione nella Top 30 e di garantirsi l’accesso diretto ai tornei del grande slam.

Campione a Winston-Salem 2019, il giovane 23enne è pronto per iniziare il 2021 nel miglior modo possibile, magari già conquistando il primo titolo del nuovo anno a Delray Beach dove ha raggiunto la finale poche ore fa.

Come affermato dallo stesso giocatore, la possibilità di disputare i tornei majour entrando dalla porta principale è un privilegio che apprezza tanto. "Può aiutarmi molto a superare i primi turni senza stress e acquisire la necessaria fiducia.

Sapere che non affronterai uno dei migliori al primo e al secondo turno mi dà molta tranquillità, ma il mio obiettivo è quello di avere una classifica ancora migliore; penso di poter continuare a migliorare il mio tennis"

Classe 1997 Hurkacz ha battuto in semifinale il britannico Norrie ed affronterà in finale la giovane rivelazione del torneo Sebastian Korda, classe 2000, e tra i giovani più promettenti del circuito professionistico.

Secondo Hubert la connazionale Iga Swiatek ha indicato la via

Il gigante polacco ha poi dichiarato di nutrire grande ammirazione per la connazionale Iga Swiatek, la giovanissima campionessa slam la cui vittoria sulla terra rossa del Roland Garros è stata una grande fonte di ispirazione per lui.

"Sono orgoglioso di essere polacco e rappresentare il mio paese, quindi sono stato molto commosso da quello che ha fatto Iga a Parigi l'anno scorso. Non ho avuto il piacere di incontrarla personalmente, ma cercherò di parlarle a Melbourne perché il suo successo mi ha dato morale e grande motivazione.

Vincere un Grande Slam senza partire da testa di serie è stata un'impresa impressionante e un'ispirazione per me e per l'intero paese” – ha dichiarato Hubert Hurkacz