Chardy attacca i privilegi in Australia di Djokovic, Nadal e S. Williams



by   |  LETTURE 2448

Chardy attacca i privilegi in Australia di Djokovic, Nadal e S. Williams

Negli ultimi giorni, Craig Tiley – CEO di Tennis Australia – ha fatto sapere che i migliori giocatori al mondo (Novak Djokovic, Rafael Nadal e Dominic Thiem, oltre probabilmente a Serena Williams, Ashleigh Barty, Simona Halep e Naomi Osaka) potranno trascorrere il periodo di quarantena non a Melbourne come tutti gli altri, bensì ad Adelaide, dove si dovrebbe tenere un evento di esibizione con otto partecipanti poco prima dell’inizio degli Australian Open (‘A Day at the Drive’, come dovrebbe essere chiamato).

Non sono mancate le critiche contro questa decisione, tra cui quella dell’attuale numero uno del mondo Nole Djokovic, che pure otterrebbe dei benefici da questo diverso trattamento.

Jeremy Chardy tuona: “Privilegio ingiusto”

A sollevare dubbi sulla questione anche il francese Jeremy Chardy, classe 1987.

Il transalpino ha disputato i quarti di finale a Melbourne nel 2013, battuto in tre set dallo scozzese Andy Murray. Chardy ha vinto un unico titolo in carriera: si tratta della Mercedes Cup di Stoccarda 2009, vittorioso su Victon Hanescu.

Nel corso della sua carriera ha raggiunto anche la finale di Johannesburg nello stesso anno e quella di ‘s-Hertogenbosch nel 2018, battuto rispettivamente da Jo-Wilfried Tsonga e Richard Gasquet. Ex numero 25 del mondo, oggi Jeremy è fuori dalla top 70 della classifica ATP.

“Questa notizia è giunta inaspettata ed è sospetta, per usare un eufemismo”, ha commentato il francese a L’Equipe. “I migliori al mondo avranno anche la possibilità di usufruire di una palestra nell’hotel e di fare i loro esercizi che non rientreranno nel computo delle cinque ore consentite.

Tutti potranno uscire. Condurranno una vita quasi normale. Hanno già un sacco di privilegi. Se possono svolgere più attività rispetto a noi, la loro non sarà la stessa preparazione. Ed è strano per uno sport in cui dovremmo tutti essere sullo stesso piano”.

Agli Australian Open 2020, Chardy non ha superato il primo turno del tabellone principale: il suo percorso si è subito infranto contro il belga David Goffin, che ha avuto la meglio col punteggio di 6-4 6-3 6-1. Photo Credit: Eurosport