Berrettini: "Più partite gioco e meglio mi sento, ho buone sensazioni"



by   |  LETTURE 1080

Berrettini: "Più partite gioco e meglio mi sento, ho buone sensazioni"

Il 2021 di Matteo Berrettini sembra essere iniziato con il 'piede giusto' visto che l'atleta romano ha raggiunto i Quarti di finale del torneo Atp di Antalya senza alcuna difficoltà. Vero che gli avversari non erano di primo piano ma Matteo ha concesso poco o nulla agli sfidanti ed arriva ai Quarti di un torneo che lo vede come principale favorito.

Dopo un 2020 burrascoso a causa della ormai nota Pandemia e di diversi problemi fisici, Berrettini, che ha mantenuto la Top Ten sopratutto grazie al 'ranking congelato', riparte in questo 2021 con l'obiettivo di rilanciarsi e riprendere da dove aveva lasciato alle Atp Finals del 2019 dopo un'annata di tutto rispetto.

Ad Antalya Matteo ha la possibilità di vincere il suo primo torneo in carriera su cemento dopo i 3 successi raggiunti finora (2 su terra battuta ed uno su erba). Contro Kuzmanov Berrettini ha conquistato più del 90 % dei punti con la prima palla, ha sfruttato cinque delle otto palle break a disposizione ed ha vinto con un netto 6-3;6-2 in circa sessanta minuti di gioco.

Al prossimo turno Berrettini sfiderà Aleksandr Bublik.

Le parole di Matteo Berrettini al termine del match

Il numero 10 al mondo ha parlato cosi ai microfoni del sito ufficiale dell'Atp raccontando le sue sensazioni su questo inizio di stagione e le sue impressioni sul suo prossimo avversario.

Ecco le sue parole: "Più partite tendo a giocare e meglio mi sento. Le condizioni qui sono abbastanza lente e quindi devo assicurarmi di non essere troppo passivo come ad esempio ho fatto alla fine del secondo set.

Oltre a questo devo dire però che mi sentivo bene. Bublik ai Quarti? Ho giocato contro di lui nell'Atp Challenger Tour di Instanbul nel 2017, serve molto bene ed è imprevedibile. Vediamo un po' come va anche se mi sento davvero bene"

Nel 2020 Berrettini ha ottenuto i migliori risultati agli Us Open dove non ha eguagliato i numeri dell'anno precedente ma è uscito agli Ottavi contro il russo Andrey Rublev in quattro set ed agli Internazionali d'Italia a Roma, torneo di casa per lui, dove è arrivato ai Quarti di finale ed è uscito solo al tiè-break del terzo set contro il norvegese Casper Ruud.