Il commento di Fabio Fognini dopo la sconfitta contro Jeremy Chardy



by   |  LETTURE 7484

Il commento di Fabio Fognini dopo la sconfitta contro Jeremy Chardy

La stagione di Fabio Fognini è ripartita nel 2021 dal torneo di Antalya. Dopo l'inizio con una vittoria il tennista ligure è uscito agli Ottavi di finale del torneo turco dopo circa tre ore di gioco contro il francese Jeremy Chardy: un match molto equilibrato che vede il tennista transalpino trionfare con il risultato di 7-6(4);6-7(1);7-6(5).

Ai Quarti di finale Chardy affronterà poi il tedesco Jan Lennard Struff. Al termine del match Fognini ha rilasciato interessanti dichiarazioni al sito ufficiale Atp: è stato un 2020 atipico, segnato dal Coronavirus e dai continui infortuni che hanno costretto Fabio a sottoporsi ad un intervento chirurgico e perdere così una buona parte di stagione.

Le parole di Fabio Fognini sul 2021

Dopo Antalya ecco le dichiarazioni di Fognini: "Ormai siamo arrivati ad una fase con un Fognini 2.0, so che suona molto strano dirlo (il tennista ha ammesso difatti che quando si subisce un intervento chirurgico all'età di 33 anni, non si sa mai cosa succederà e tutto questo appare come un nuovo inizio)"

Riguardo al tennis ed alla ripartenza Fognini ha ammesso: "Quando ho deciso di tornare in campo ho pensato a cosa sarebbe potuto accadere se non mi fossi sentito bene, ma tutti mi hanno detto di restare calmo e di accettare nel caso la sconfitta.

Antalya? So di dover soffrire molto e lottare in ogni gara, ho bisogno di gare come queste giocate ad Antalya, non mi sento ancora al 100 % ma sono contento perché ogni gara che faccio è importante sopratutto se gioco gare ravvicinate.

Ho bisogno di sentirmi nuovamente competitivo per i prossimi tornei. So di cosa sono in grado quando gioco a tennis e so che quando tornerò a sentirlo bene i risultati arriveranno. Ho bisogno di correre e divertirmi giocando senza sentire dolore.

Contro Chardy ho giocato per la maggior parte del tempo senza subire dolore e devo continuare su questa strada" Nel torneo di Antalya è andato avanti invece l'altro tennista azzurro Matteo Berrettini, testa di serie numero uno del torneo e numero 10 al mondo. L'azzurro ha avuto accesso ai Quarti di finale battendo con il risultato di 6-3;6-2 il bulgaro Kuzmanov.